Conifere Nane

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Quasi tutte Pieno Sole
Irrigazione Regolare soprattutto in primavera ed estate
Terreno Acido, argilloso e leggero
Fioritura  

Principali caratteristiche della pianta

Conifere Nane

Vengono chiamate conifere nane perchè hanno una crescita molto lenta e quindi possono essere coltivate in vasche o nei vasi. Al gruppo di conifere nane appartengono innumerevoli  varietà aventi forme, colori e caratteristiche differenti.
Vengono particolarmente usate in giardini , aiuole di piccole dimensioni , terrazzi e balconi.
Sovente si abbinano due o tre specie aventi portamento, taglia e colore differente. Oppure vengono affiancate ad altre varieta’ di fiori

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Le Conifere nane amano un terreno fertile e acido. Si consiglia l’utilizzo di un miscuglio di terriccio, sabbia e torba

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Le conifere in vaso devono essere poste in piena luce in primavera, autunno e inverno mentre in estate consigliamo una posizione a mezz’ ombra e al riparo dei raggi diretti del sole nelle ore centrali della giornata.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Sono piante molto rustiche e non temono le basse temperature.

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Le conifere in vaso vanno annaffiate con poca acqua ma in modo molto regolare in quanto il terreno nei vasi tende ad asciugare rapidamente

quando come e quanto concimare

Concimazione

Una volta l’anno concimare con un prodotto equilibrato, NPK, 15-15-15, arricchito in zolfo, ferro e rame.
Consigliamo di spargere il concime nella zona periferica del vaso e non a contatto del tronco.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Le conifere possono essere attaccate da funghi, ragnetto rosso, cocciniglie. 
Quando una di queste piante si ammala generalmente si manifesta un seccume generale.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Coltivare le conifere nane è molto semplice ed è un’attività perfetta anche per chi non ha il pollice verde
Per mantenere una bella forma di queste piante è bene effettuare periodicamente una potatura, necessaria anche per eliminare eventuali rami danneggiati.
Le principali varietà sono: Pino mugo , Cipresso , Abete e Tasso nano

Le Piante da Appartamento

PIANTE VERDI IN CASA, PERCHÉ?

Oltre alla funzione ornamentale e decorativa, le piante da interno sono dei veri e propri purificatori d’aria: non solo assorbono CO2 trasformandola in ossigeno grazie alla
fotosintesi clorofilliana, ma, a seconda delle specie, riescono ad assorbire tantissimi agenti inquinanti chimici e biologici invisibili presenti nelle nostre case.
Case, uffici, scuole e luoghi pubblici possono essere arricchiti e abbelliti da piante verdi,
Non è secondario neanche il ruolo terapeutico: le piante hanno la capacità di migliorare l’umore e fanno bene all’ organismo.

CURA & MANUTENZIONE

Ogni pianta ha le sue esigenze specifiche, ma ci sono alcune regole generali che possiamo tenere in considerazione per la maggior parte delle piante da interno:

  • Evitare irrigazioni troppo abbondanti e ravvicinate; una pianta verde ha sete solo quando il terriccio è veramente asciutto.
  • La luce è un fattore determinante per lo sviluppo delle nostre piante: è opportuno scegliere la pianta giusta in base alla zona dove vorremmo posizionarla, tenendo conto della luminosità nelle varie stagioni, della temperatura e di eventuali correnti d’aria
    presenti.
  • A ogni spazio la pianta giusta!

Calocephalus

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Sole o mezz’ ombra
Irrigazione moderata
Terreno soffice, ricco e molto ben drenato
Fioritura Primavera

Principali caratteristiche della pianta

Calocephalus

Le piante di Calocephalus vengono coltivate sia in vaso che in giardino e sono molto apprezzate perchè formano arbusti molto decorativi.
Per via della somiglianza ad un corallo marino viene anche chiamata Pianta Corallo.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

I calocephalus amano un terreno soffice, ricco e molto ben drenato per evitare i fastidiosi e pericolosi ristagni d’acqua.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

I Calocephalus amano un luogo soleggiato, o anche semi ombreggiato.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Sopportano temperature vicine ai -5°C anche se preferiscono temperature più miti, intorno ai 10-15 °C.
Si consiglia di posizionarle in luogo riparato dal vento e, durante la stagione invernale, coprire il terreno con foglie secche o materiale pacciamante in modo da proteggere le radici dalle rigide temperature.

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Le piante di Calocephalus non presentano alcuna pretesa per quanto riguarda l’annaffiatura e spesso si accontentano delle sole piogge.
Nei periodi da marzo a ottobre è consigliato annaffiare in caso di prolungati periodi di siccità facendo sempre molta attenzione a non formare ristagni d’acqua che possono comprometterne la salute della pianta stessa o provocare dei marciumi radicali.

quando come e quanto concimare

Concimazione

Ogni 2 mesi somministrare alla base della pianta del concime granulare a lenta cessione oppure ogni 2-3 settimane aggiungere del concime liquido all’ acqua delle annaffiature.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Le piante di Calocephalus possono soffrire di mal bianco o essere attaccate dagli afidi se il clima è troppo umido.
Se il terreno non è sufficientemente drenato possono patire di marciume radicale.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Se il Calocephalus è coltivato in in vaso svuotare il sottovaso dopo circa 30 minuti dalle annaffiature e in inverno riporlo in un luogo protetto.
I fusti vengono sovente usati per creare ghirlande di Natale .

Helleborus – Elleboro

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione mezz’ombra
Irrigazione Regolare, maggiore nel periodo estivo
Terreno Preferibilmente ben drenato
Fioritura Fine autunno – Inverno

Principali caratteristiche della pianta

Helleboro

L helleboro o elleboro comunemente  viene chiamato Rosa di Natale.  Fiorisce proprio nel periodo più freddo che va dall’ autunno all’ inverno i fiori sono di uno stupendo bianco candido.
Questa pianta è molto conosciuta per essere tra le decorazioni natalizie più raffinate ed eleganti e può essere una valida alternativa alla classica stella di Natale.
Pur essendo possibile coltivarla in giardino più spesso viene coltivata in vaso in modo che possa divenire una decorazione natalizia da inserire in casa magari come centrotavola.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Il terreno  deve essere ricco di materia organica e ben drenato e sempre leggermente umido

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Non ama il pieno sole anzi ama le temperature fresche e i raggi del sole, soprattutto nel periodo estivo, potrebbero danneggiarla.
Si consiglia di posizionarla a mezzombra.
Se piantumati in giardino consigliamo di posizionarli sotto alberature a foglia caduca in modo che siano riparati dal sole e dal caldo nella stagione estiva e possano godere di una buona luminosità nel periodo invernale favorendo cosi’ la fioritura

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Il freddo raramente è un problema per queste piante.
Possono vivere fino ai 1000 metri di altitudine e resistere fino a – 15°

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Annaffiare le piante di elleboro in modo regolare cercando di mantenere il terreno sempre leggermente umido.
Nei mesi freddi diradare la frequenza di innaffiatura ma fare in modo che il terreno non rimanga asciutto per troppo tempo in quanto gli ellebori hanno una fioritura invernale e quindi necessitano di acqua anche in questo periodo

quando come e quanto concimare

Concimazione

L’elleboro ha un fabbisogno nutritivo medio-basso; richiede concimazioni quindicinali nel periodo compreso tra febbraio e giugno e in settembre-ottobre.
A fine inverno è utile una concimazione con prodotto organico (stallatico).

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Generalmente gli ellebori sono piante piuttosto resistenti e che raramente presentano problematiche.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Consigliamo di rimuovi le foglie secche e i fiori rovinati per evitare che la pianta possa essere contaminata da malattie funginee.

Cornus Alba Baton Rouge

Cornus Alba Baton Rouge

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Sole o Mezz’ ombra
Irrigazione Regolari soprattutto nei mesi estivi
Terreno Ricco di materia organica
Fioritura Fine primavera

Principali caratteristiche della pianta

Cornus Alba Baton Rouge

l Cornus alba è un arbusto nativo della Siberia.
Viene coltivato per la particolare colorazione, delle foglie e della corteccia molto meno appariscenti sono i fiori e le bacche.
Nel periodo autunnale i fusti e le foglie iniziano progressivamente a colorarsi di rosso/arancio.
I fiori sono riuniti in piccoli grappoli, ad inizio estate compaiono delle piccole bacche di color scuro.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Il Cornus Alba ama terreni molto ricchi di materia organica argillosi e particolarmente umidi.

La luce ottimale per le piante

Esposizione perfetta per il Cornus Alba Baton Rouge

Le piante di cornus alba prediligono un esposizione soleggiata o mezz’ ombra.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Pianta molto rustica adatta per i climi rigidi e resistente al terreno umido

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Ama l’ acqua ed infatti e’ possibile piantumare le piante lungo i canali di irrigazione e sul bordo dei laghetti.
Nel periodo di sviluppo vegetativo necessita di annaffiature regolari

quando come e quanto concimare

Concimazione

Nel periodo estivo le piante in vaso dovrebbero essere concimate ogni 20 giorni con  concime liquido polivalente.
Per le piante in terra usare concime granulare a lunga cessione una volta all’ anno

come difendere e curare le tue piante

Malattie e principali Parassiti dei Cornus Alba Baton Rouge

La pianta di Cornus alba possono essere attaccate da afidi, ragnetto rosso e cocciniglia.
Con caldo molto intenso e siccità prolungata le piante di cornus potrebbero tendere ad appassire. Il problema e’ facilmente risolvibile aumentando le irrigazzioni in modo che il terreno rimanga sempre leggermente umido.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Per controllare lo sviluppo della pianta consigliamo di potare ed eliminare i succhioni basali.
Il periodo piu’ indicato per la potatura e’ l’ autunno appena iniziano a cadere le foglie

Calatea – Calathea

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ambienti luminosi ma non al sole diretto
Irrigazione Normale
Terreno Terriccio fertile con apporto di sabbia
Fioritura Assente alle nostre latitudini

Principali caratteristiche della pianta

Calatea

l genere Calathea appartengono circa 150 specie.
Sono molto apprezzate per il fogliame decorativo . Le foglie sono generalmente molto grandi e a seconda della specie possono essere ovali, tondeggianti o allungate.
Sempre in funzione della varietà le foglie assumono una differente colorazione ma sempre variegate, il dorso delle foglie generalmente e’ di color violaceo o marrone.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Ama i terreni soffici, sciolti e ben drenati aventi una percentuale sabbiosa

La luce ottimale per le piante

Esposizione

La calathea ama luoghi abbastanza luminosi. Può vivere anche in zone poco luminose a scapito di un colore meno brillante del fogliame. Importantissimo e’ di non esporle mai ai raggi solari diretti.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Ama il caldo, le temperature non dovrebbero essere inferiori ai 18 per un tempo prolungato. Teme le correnti d’ aria

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Le annaffiature devono avvenire in maniera abbastanza regolare, in primavera ed estate richiedono un maggiore supporto d’ acqua.
Bisogna comunque fare molta attenzione a non formare ristagni idrici.

quando come e quanto concimare

Concimazione

Da aprile a settembre concimare la pianta 2 volte al mese, in inverno e’ sufficiente una sola volta al mese.
Consigliamo di utilizzare concime liquido per piante verdi ricco di azoto da diluire nell’ acqua di irrigazione.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

La calathea è una pianta delicata e può essere attaccata dalla cocciniglia e il ragnetto rosso.
Foglie accartocciate sono causate da troppa luce, foglie secche ai bordi e di color spento sono generalmente causate da un ambiente troppo secco o da una concimazione errata.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Le foglie secche devono essere tagliate alla base ovvero dove la pianta spunta dal terreno.
La pulizia delle foglie è molto importante e deve essere eseguita con un panno in microfibra.
Ogni 2 – 3 anni si consiglia di rinvasare la pianta in un vaso più grande in quanto le radici occupano molto spazio.

Berberis

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Sole o Mezz’ Ombra
Irrigazione Normale
Terreno Si adatta ad ogni terreno
Fioritura da Marzo a Giugno

Principali caratteristiche della pianta

Berberis

Arbusto molto ornamentale, con bel fogliame che può essere sempreverde o deciduo
Essendo un arbusto spinoso sovente viene usato per creare siepi difensive. Le specie nane si adattano perfettamente ai piccoli spazi.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Si adattano anche a terreni poveri e difficili, amano comunque terreni asciutti e freschi

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Le varietà a fogliame persistente gradiscono un’esposizione parzialmente ombreggiata
Le varietà semipersistenti amano il sole il quale permetterà di avere una maggiore fioritura e un colore del fogliame piu’ intenso

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Sono piante rustiche, sopportano bene sia il caldo che il freddo.

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Le giovani piante, da poco messe a dimora o coltivate in vaso necessitano di un irrigazione più regolare soprattutto nella bella stagione, facendo attenzione a non formare ristagni d’ acqua.
Le piante ormai a dimora da tempo tendono ad accontentarsi dell’acqua piovana 

quando come e quanto concimare

Concimazione

Consigliamo di concimare le piante in vaso con fertilizzanti liquidi una vola al mese
Per le piante messe a dimora in giardino possono essere nutrite con concimi a lenta cessione

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Generalmente sono arbusti molto resistenti e raramente si ammalano.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

I berberis necessitano di una manutenzione veramente ridotta.
Le piante messe a dimora come esemplari isolati non necessitano di potatura mentre per le siepi di berberis si può intervenire con la potatura in qualsiasi momento

Heuchera

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Mezz’ ombra
Irrigazione Normale 
Terreno Sciolto e ben drenato
Fioritura Giugno – Agosto

Principali caratteristiche della pianta

Heuchera

L’ heuchera e’ una pianta molto rustica e si adatta perfettamente anche nelle zone in cui gli inverni sono particolarmente freddi e rigidi.
Sono particolarmente indicate nella realizzazione delle bordure, esse regaleranno una nota di colore nei mesi invernali. Da non sottovalutare il fatto che possano vivere benissimo anche in vaso

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Amano un terreno fertile e ben drenato.
Aggiungere al substrato dell’ argilla per favorire il drenaggio

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Generalmente prediligono la mezz’ ombra. Le piante a foglie scure amano meno il solo l’ opposto per le heuchera con le foglie chiare.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Sono piante molto rustiche

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Richiede di essere annaffiata solamente quando il terreno e’ asciutto. Le piante in vaso devono essere bagnate più frequentemente.
Porre sempre molta attenzione a non creare ristagni d’ acqua

quando come e quanto concimare

Concimazione

Dalla primavera all’ autunno ogni 20 giorni aggiungere concime per piante verdi all’ acqua di irrigazione

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

E’ una pianta molto rustica resistendo molto bene alle malattie e ai parassiti.
I suoi più grandi nemici sono il marciume radicale causato da un eccesso di irrigazione e l’ oziorrinco le cui larve attaccano le radici

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Consigliamo di tagliare periodicamente le foglie più vecchie della pianta, soprattutto se coltivata in vaso, in quanto le piante anziane tendono a diventare alte e legnose

Ficus Robusta

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ama la luce ma non il sole diretto
Irrigazione Moderata
Terreno soffice, leggermente acido e ben drenato
Fioritura Assente

Principali caratteristiche della pianta

Ficus

Pur non essendo una pianta fiorita e’ particolarmente apprezzata per le sue qualità estetiche ed ornamentali
Inoltre è particolarmente amata per via della facilita’ con cui la si puo’ coltivare.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Utilizzare terriccio per piante verdi con l’ aggiunta di ghiaietta per favorirne il drenaggio.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Predilige una posizione in zone piuttosto luminose, anche se non sopporta i raggi diretti del sole.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

L’ideale è una temperatura tra i 16°e i 27° gradi centigradi.  Per brevi periodi tollera anche le basse temperature fino a 5°C.
Durante la stagione estiva puo’ essere posizionato anche all’ esterno ma mai al sole diretto

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Irrigare le piante di Ficus in modo costante nella stagione estiva.
Con l’ abbassarsi delle temperature e sufficiente mantenere il terreno leggermente umido.

quando come e quanto concimare

Concimazione

In primavere ed in estate concimare le piante ogni 15 giorni utilizzando un concime liquido per piante verdi

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

E’ una pianta rustica e quindi si difende bene da parassiti e malattie.
Se le foglie dovessero diventare gialle o addirittura cadere la causa e’ sicuramente l’ ambiente inadeguato.
In tal caso provare a spostare la pianta in una zona adeguata e controllare le annaffiature

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Come tutti i ficus e’ una pianta particolarmente indicata per umidificare ambienti chiusi e per purificarne l’ aria in quanto e’ capace di rimuovere la formaldeide e le tossime chimiche.

Sedum

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Pieno Sole
Irrigazione Moderate
Terreno Leggero e ben drenato
Fioritura Primavera – Estate

Principali caratteristiche della pianta

Sedum

I Sedum sono piante grasse, o meglio, piante succulente, davvero facili da coltivare.
Le piante succulente del genere Sedum sono adatte a vivere in condizioni di aridità e sopportano bene anche il gelo. Sono perfette per giardini a bassa manutenzione oppure coltivate in vaso

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Amano un terreno povero, sabbioso e molto ben drenato
I Sedum comunque si adattano a qualsiasi tipologia di terreno e non presentano particolari esigenze colturali.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Tutti i sedum amano posizioni soleggiate e calde meglio se si tratta del sole diretto, in tutte le stagioni dell’anno.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Sono piante rustiche e di poche pretese. Sopravvivono sia al caldo e agli ambienti aridi che al freddo.

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Annaffiate le piante di Sedum soltanto quando la superficie del terreno è asciutta facendo attenzione a non creare ristagni d’ acqua
Se ricevono molta acqua le foglie si sviluppano maggiormente ma sono anche piu’ soggette a parassiti e malattie.

quando come e quanto concimare

Concimazione

Non hanno molte pretese di concimazione

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Non necessitano di cure e attenzioni particolari in quanto non vengono solitamente attaccate da parassiti o malattie.
Solamente in particolari circostanze possono subire l’ attacco degli afidi

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

I sedum crescono bene anche in vaso, in questo caso consigliamo il rinvaso ogni 2 anni, le operazioni di rinvaso dovrebbe essere effettuate alla fine dell’ inverno.
Non necessitano di potatura, gli unici interventi richiesti sono quelli di pulizia dagli steli appassiti.