prova

Sedum

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Pieno Sole
Irrigazione Moderate
Terreno Leggero e ben drenato
Fioritura Primavera – Estate

Principali caratteristiche della pianta

Sedum

I Sedum sono piante grasse, o meglio, piante succulente, davvero facili da coltivare.
Le piante succulente del genere Sedum sono adatte a vivere in condizioni di aridità e sopportano bene anche il gelo. Sono perfette per giardini a bassa manutenzione oppure coltivate in vaso

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Amano un terreno povero, sabbioso e molto ben drenato
I Sedum comunque si adattano a qualsiasi tipologia di terreno e non presentano particolari esigenze colturali.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Tutti i sedum amano posizioni soleggiate e calde meglio se si tratta del sole diretto, in tutte le stagioni dell’anno.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Sono piante rustiche e di poche pretese. Sopravvivono sia al caldo e agli ambienti aridi che al freddo.

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Annaffiate le piante di Sedum soltanto quando la superficie del terreno è asciutta facendo attenzione a non creare ristagni d’ acqua
Se ricevono molta acqua le foglie si sviluppano maggiormente ma sono anche piu’ soggette a parassiti e malattie.

quando come e quanto concimare

Concimazione

Non hanno molte pretese di concimazione

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Non necessitano di cure e attenzioni particolari in quanto non vengono solitamente attaccate da parassiti o malattie.
Solamente in particolari circostanze possono subire l’ attacco degli afidi

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

I sedum crescono bene anche in vaso, in questo caso consigliamo il rinvaso ogni 2 anni, le operazioni di rinvaso dovrebbe essere effettuate alla fine dell’ inverno.
Non necessitano di potatura, gli unici interventi richiesti sono quelli di pulizia dagli steli appassiti.

Sanseveria – Sansieveria

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ambienti molto luminosi ma non alla luce diretta
Irrigazione Normale
Terreno Leggero e ben drenato
Fioritura Assente

Principali caratteristiche della pianta

Sanseveria

La Sansieveria ha lunghe foglie carnose ,verde scuro, screziate di verde chiaro argento.
E’ una pianta molto resistente, apprezzata da tutti coloro che ritengono di non avere il pollice verde
La sanseveria e’ una delle piante da appartamento aventi la caratteristica di purificare l’aria dalle sostanze inquinanti sia esterne che interne

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

La Sanseveria Ama un terriccio molto leggero e ben drenato quindi consigliamo di aggiungere della sabbia e uno strato di argilla sul fondo del vaso

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Queste piante necessitano di posizioni luminose, ma non tollerano la luce diretta del sole
Tollerano un esposizione all’ ombra ma in questo caso avranno una crescita più lenta e potrebbero scomparire le striature sulle foglie

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Ama molto il caldo mentre teme il freddo e il gelo.
Durante il periodo estivo può essere posizionata all’ esterno evitando comunque di esporla alle correnti d’aria

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Deve essere annaffiata solamente quando il terriccio è asciutto. Nel periodo invernale può essere sufficiente una volta al mese, in estate potrebbe essere necessario irrigare la pianta una volta a settimana.
Durante le irrigazioni fare attenzione a non bagnare il colletto della pianta in quanto l’ acqua potrebbe ristagnare e quindi diventare causa di malattie

quando come e quanto concimare

Concimazione

Per stimolare la crescita consigliamo di concimare le piante una volata al mese con concime liquido per piante verdi o per cactacee

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Le Sanseveria Sono piante molto resistenti e quindi e’ difficile che si ammalino
Un eccesso d’acqua potrebbe causare il marciume radicale, un primo segnale di questo è la comparsa delle foglie molli.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Consigliamo di eliminare le parti delle foglie secche ed ammalate per evitare la diffusione dei funghi.
Ogni due anni, in primavera, si consiglia di rinvasare la pianta in un vaso più grande

Pennisetum

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Pieno Sole
Irrigazione Moderata
Terreno Fresco e ben drenato
Fioritura Agosto – Ottobre

Principali caratteristiche della pianta

Pennisetum

I Pennisetum sono graminacee perenni particolarmente utilizzati sia nelle aiuole dei giardini che in vaso sui terrazzi
Hanno un portamento molto elegante e delle spighe vistose, godono di una fioritura estiva-autunnale molto prolungata e sono molto facili da coltivare.
Ha foglie piatte e lineari, dalla ripresa vegetava fino all’ autunno sono di colore verde intenso poi gradualmente con l’arrivo dei primi freddi si colorano di un bellissimo colore giallo chiaro.
A fine luglio forma steli di spighe bianche piumose che virano al violaceo a maturazione.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Si adatta praticamente a qualunque tipo di terreno anche se ama quelli leggermente umidi, fertili e ben drenati.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Ama le posizioni soleggiate e riparate dai venti freddi. Tollera benissimo il caldo

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Generalmente non patiscono il caldo ma alcune varietà sono sensibili alle gelate

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Generalmente l’ irrigazione e’ fondamentale solamente per il primo anno successivamente sopportano periodi di sicità e alcune si adattano anche a condizioni estreme

quando come e quanto concimare

Concimazione

Generalmente e’ sufficiente una concimazione organica in primavera se il terreno è molto impoverito

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

I Pennisetum come quasi tutte le graminacee generalmente sono piante molto resistenti e non attaccate da malattie e o parassiti. 
Se il terreno non è ben drenato oppure se troppo compatto potrebbe soffrire di marciume radicale.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Nelle zone più fredde del nostro paese consigliamo di proteggere le radici della pianta con una pacciamatura di paglia (alcune varietà patiscono il freddo)

Nandina

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Pieno sole mezz’ ombra
Irrigazione Normale
Terreno Fresco e Ricco
Fioritura Primavera

Principali caratteristiche della pianta

Nandina

Le nandine sono arbusti molto vigorosi e rustici, che non temono il freddo invernale, anzi e’ proprio in questa stagione che raggiungono il massimo della loro bellezza grazie agli spettacolari colori autunnali  accompagnati da meravigliosi grappoli di bacche di color rosso.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Riesce a svilupparsi in qualsiasi terreno ma ama terreni ricchi e freschi.
L’ importante e’ che siano ben drenati e che non rimangano umidi per lungo periodo

La luce ottimale per le piante

Esposizione

L’esposizione ideale per le nandine e’ un ambiente soleggiato e luminoso, le piante dovrebbero essere posizionate in modo da ricevere la luce diretta del sole nelle ore più fresche

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Sono arbusti molto rustici, che non soffrono il freddo. Possono sopportare anche temperature molto rigide per periodi prolungati di tempo

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Gli esemplari giovani richiedono di essere annaffiati regolarmente durante la stagione calda, attendendo sempre che il terreno sia ben asciutto tra un’annaffiatura e l’altra. Le piante poste a dimora da tempo si accontentano dell’acqua fornita dalle piogge, anche se può essere necessario intervenire con leggere annaffiature durante l’estate, in caso di siccità prolungata.

quando come e quanto concimare

Concimazione

Pur non avendo particolari esigenze di concimazione trae beneficio da una pacciamatura invernale con stallatico .
Nei mesi estivi concimare con concime granulare a lunga cessione

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Le nandine pur essendo piante rustiche, possono essere colpite dagli afidi e dagli acari. Inoltre possono soffrire di marciume radicale provocato da un eccesso di umidità del terreno

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

In genere queste piante non necessitano di potature, anche se può essere utile rimuovere i rami che portavano le bacche, una volta che queste sono cadute.
Le principali varietà sono:
Nandina domestica” foglie giovani rosa tenero, in estate verdi e in autunno/inverno si tingono di rosso porpora. Grandi pannocchie di fiori bianco rosati emergono dal fogliamo in estate, seguite da grappoli di frutti rosso vivo in inverno e primavera.
Nandina domestica Fire Power” molto compatta, bassa e ben ramificata, con foglie più grandi, dai colori autunnali rosso-arancio cangiante.
Nandina Obssesed” arbusto basso con foglie rosso porpora. Predilige terreni ben drenati e tollera bene il freddo e la siccità.
Nandina Gulf Stream” arbusto molto compatto, foglie rosso intenso già dalla primavera.

Abelia

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Pieno Sole o mezz’ Ombra
Irrigazione Regolari
Terreno Ricco e ben Drenato
Fioritura Giugno – Agosto

Principali caratteristiche della pianta

Abelia

Al genere Abelia appartengono circa 15- 20 varietà. Tali varietà possono essere sempreverdi e non e più o meno rustiche.
Tali arbusti vengono particolarmente usati nei giardini per l’elegante fogliame e soprattutto per la copiosa fioritura  che inizia a giugno e si protrae ininterrottamente fino a fine ottobre.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Le abelie non hanno problemi di terreno . Si adattano anche al classico terreno da giardino. Tuttavia per avere una fioritura rigogliosa si consiglia un terreno ricco di materia organica e ben drenato.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Questa pianta preferisce le posizioni in pieno sole, o a mezz’ ombra

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Generalmente sono arbusti piuttosto rustico che riescono ad adattarsi alle diverse situazioni
Tuttavia con climi molto rigidi e’ bene proteggerle dal freddo e dal vento.
Se piantumate in giardino si consiglia di posizionarle in una zona riparata dai venti

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Le piante più giovani hanno bisogno di una maggior quantità di annaffiature mentre le piante piu’ adulte possono anche resistere a brevi periodi di sicità. durante il periodo invernale diminuire le annaffiature ma non interromperle completamente. Fare sempre molta attenzione a non formare ristagni d’ acqua

quando come e quanto concimare

Concimazione

Durante il periodo vegetativo si consiglia di fornire del concime per piante da fiore sciolto nell’acqua delle annaffiature almeno una volta ogni 15 giorni.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Possono soffrire di marciume radicale causato da un eccessiva umidità del terreno, sintomo di questo problema e’ l’ ingiallimento precoce delle foglie.
Possono anche essere colpite dagli afidi.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Per avere una crescita omogenea si consiglia di potare la pianta verso la metà dell’ autunno, la potatura della piante contribuisce a stimolare la crescita e il vigore della pianta stessa

Le Piante non vanno in Vacanza

 Dopo aver dedicato tanto tempo e passione alle nostre piante e’ arrivato il periodo delle tanto attese vacanze .
Ma all’ improvviso ci assale un dubbio

“Come faccio ad irrigare le mie piante ?”

Se non hai nessuna persona fidata a cui lasciare l’ incombenza puoi prendere in considerazione le nostre semplici ed economiche soluzioni

 IRRIGATORE PER VASI 

Adatto alle bottiglie in plastica

  • Innaffiare abbondantemente la pianta
  • Procurarsi una bottiglia e riempirla completamente d’ acqua
  • Innestare saldamente l’ irrigatore alla bottiglia ed assicurarsi che l’ acqua non fuoriesca dal tappo
  • Praticare un foro sul fondo della bottiglia
  • Inserire il cono dell irrigatore nel terriccio (ogni giorno verranno forniti circa 10 cl d’ acqua alla vostra pianta)

 IRRIGATORE PER VASI SEMIAUTOMATICO

  • Togliere delicatamente il cappuccio con il tubicino
  • inserire l’umidificatore in ceramica nell’ acqua per circa 15 minuti
  • prendere l’umidificatore pieno d’acqua
  • rimettere il cappuccio con il tubicino
  • inserire l’umidificatore in ceramica nel terreno della pianta
  • immergere il tubicino in un recipiente piccolo o grande (a seconda dei giorni di assenza).

Felce da appartamento

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ambienti poco luminosi
Irrigazione Regolare
Terreno Soffice e ben drenato
Fioritura Assente

Principali caratteristiche della pianta

Felci da appartamento

Le felci da appartamento sono particolarmente adatte alle zone poco illuminate della nostra casa ed inoltre sono molto facili da mantenere in perfetta forma.
Le felci ci fanno sognare un piccolo giardino in casa

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

La gran parte delle felci prediligono terreni leggermente acidi, freschi e profondi.  Il terreno idoneo è un terriccio mischiato con torba.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

la felce non richiede molta illuminazione, predilige i posti ombreggiati ma si adatta bene anche a quelli bui. Ricordarsi di non posizionarla vicino ai termosifoni

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Le felci sono molto facili da coltivare e sono anche molto resistenti. Le cose piu’ importanti sono controllare l’ irrigazione e non esporle al sole diretto o in ambienti in cui vi siano forti sbalzi di temperatura.

Consigli per Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

le felci vivono in ambienti umidi quindi è consigliabile mantenere il loro terreno sempre umido,  vanno irrigate in modo regolare lasciando qualche millimetro d’ acqua nel sottovaso ma facendo attenzione che non si formino ristagni d’ acqua. Nei giorni piu’ caldi si consiglia di vaporizzare dell’ acqua sulla chioma

quando come e quanto concimare

Concimazione

Nel periodo primaverile ed estivo ogni 2 settimane aggiungere all’ acqua di irrigazione del fertilizzante specifico per piante verdi

le principali malattie della pianta

Malattie e Parassiti

È molto raro che le felci si ammalino.
Possono avere un problema di assorbimento del ferro e quindi in questo caso aggiungere del solfato di ferro all’ acqua di irrigazione.
In alcuni casi possono essere attaccate dalla

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Si consiglia di tagliare alla base del terreno le foglie rovinate o secche

Piante Grasse

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ambienti molto luminosi
Irrigazione Nel periodo vegetativo
Terreno Specifico per cactacee
Fioritura Dipende dalle varietà

Principali caratteristiche della pianta

Piante Grasse

Le piante grasse, chiamate anche  “succulente e cactacee” sono particolarmente apprezzate ed amate per la loro versatilità e facilità di coltivazione.
Esistono tantissime varietà di piante grasse ma tutte in comune hanno la presenza di un tessuto carnoso nei fusti, nelle foglie o nelle radici, che consente loro di conservare acqua e quindi resistere bene a lunghi periodi di siccità.
Ci sono diverse varietà che tra primavera e autunno si colorano di splendidi fiori aventi vita piu’ o meno lunga
La maggior parte delle piante che si coltivano all’aperto nei climi caldi possono essere coltivate anche come piante da appartamento

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Il terriccio deve essere leggero, sciolto e ben drenante. Si consiglia di usare un terriccio specifico per piante grasse

La luce ottimale per le piante

Esposizione

In estate consigliamo di portare le piante grasse in giardino o sul balcone. La posizione ideale e’ piena luce ma non al sole diretto
In inverno con l’ abbassarsi delle temperature le piante dovranno essere riportate in casa in un luogo luminoso

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

La rusticità delle piante grasse dipende molto dalle varietà. Alcune patiscono il freddo e devono essere ritirate in luoghi riparati altre resistono tranquillamente a temperature inferiori a 0 gradi

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Le piante grasse, come tutti gli esseri viventi hanno bisogno di acqua.
In primavera ed estate, ovvero nel periodo di crescita delle piante, devono essere bagnate in modo piu’ regolare specialmente se esposte al sole. Molto importante è di non formare ristagni d’ acqua. In autunno ed inverno le piante hanno bisogno di molta meno acqua in quanto sono in una fase di riposo vegetativo, se nella brutta stagione vengono portate in un ambiente caldo bisogna pero’ somministrare una maggiore quantità d’ acqua.

quando come e quanto concimare

Concimazione

Come tutte le piante anche le piante grasse devono essere concimate. Il periodo migliore per la concimazione è quello invernale fino a Marzo. In tal modo si prepara la pianta per la primavera. Si consiglia di usare concimi liquidi specifici per piante grasse

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Le malattie più comuni delle piante succulenti sono la cocciniglia e il marciume legato alle malattie fungine.
La principale causa di malattie per le piante grasse sono causate da un errata irrigazione.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Ogni 2 anni consigliamo di rinvasare le piante succulente utilizzando un terriccio specifico per piante grasse. Durante le operazioni di rinvaso ricordarsi tagliare le radici troppo lunghe o secche. Le operazioni di rinvaso dovrebbero essere fatte all’ inizio della primavera o in autunno.

Hosta

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Mezz ombra – ombra
Irrigazione Abbondanti nel periodo estivo
Terreno Fresco e ricco di sostanza organica
Fioritura Luglio – Ottobre

Principali caratteristiche della pianta

Hosta

Le hosta sono piante erbacee perenni facilissime da coltivare e che si trovano a loro agio in qualsiasi giardino.
Esistono tantissime varieta’ che ben si adattano alle piu’ svariate situazioni climatiche.
Resistono a temperature molto basse e sono facilissime da coltivare

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Il terreno deve essere fresco e ricco di materia organica,  si consiglia nel mese di novembre, di spargere un’abbondante pacciamatura a base di stallatico

La luce ottimale per le piante

Esposizione

La maggior parte delle specie predilige una collocazione in zone abbastanza luminose, ma mai sotto il sole diretto.
Altre preferiscono luoghi completamente ombreggiati.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Resistono bene alle alte e alle basse temperature

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Durante i mesi più caldi dell’anno le annaffiature devono essere abbondanti. Bisogna cercare di mantenere il terreno sempre umido ma facendo attenzione a non creare ristagni d’ acqua.
Durante i mesi autunnali e invernali ridurre drasticamente l’ irrigazione

quando come e quanto concimare

Concimazione

Per tutto il periodo della fioritura e fino all’ autunno si consiglia di concimare le piante una volta ogni 20 giorni
A fine inverno concimare con concime granulare a lenta cessione

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Le hosta generalmente sono piante molto resistenti e non attaccate da malattie e o parassiti
Purtroppo  durante i periodi più umidi le Hosta sono spesso attaccate dalle lumache che traggono nutrimento dalle grandi foglie.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Le hosta non necessitano di alcuna potatura l’ unica accortezza è di eliminare di volta in volta le parti secche della pianta.