Tanti consigli per la cura delle tue piante e fiori da interno

Schefflera consigli coltivazione e cura

Schefflera

Principali Caratteristiche
Periodicità Pianta ornamentale da interno
Esposizione Zone luminose ma non la luce diretta del sole
Irrigazione Poca ma frequente
Terreno Ricco di sostanze nutritive e ben drenato
Fioritura Assente

Principali caratteristiche della pianta 

Schefflera

Pianta ornamentale da interno di origine tropicale. Apprezzata per il suo fogliame verde scuro screzziato di verde più chiaro.

Il terriccio giusto per la tua pianta 

Terreno

Predilige un terreno normale leggermente torboso e sabbioso.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Ama zone luminose ma non la luce diretta del sole. Va posto in una posizione lontana da correnti d’aria

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

E’ una pianta da appartamento per cui non sopporta temperature inferiore ai 13° C e superiori ai 24-25° C

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Essendo una pianta tropicale predilige ambienti umidi. Da marzo a settembre va bagnata con regolarità 2-3 volte alla settimana con piccole quantità di acqua. Nel periodo invernale va annaffiata saltuariamente, ma va tenuta umida con delle vaporizzazioni di acqua demineralizzata

quando come e quanto concimare

Concimazione

Va concimata ogni 15 giorni con concime liquido per piante verdi, la concimazione preserva la pianta da malattie e mantiene il fogliame bello e lucido.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

La Schefflera teme gli attacchi di parassiti dovuti per lo più alla mancanza di umidità, quali cocciniglia, ragnetto rosso.
Se notate una caduta eccessiva di foglie oppure si presentano afflosciate potrebbe essere causa di eccessive ed errate annaffiature. Anche gli sbalzi di temperatura producono sintomi simili: verificare quindi il luogo in cui è stata posizionata la pianta e bagnare moderatamente in modo da non creare ristagni.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Non necessita di potature se non la pulizia delle foglie secche o rovinate. Il terriccio va sostituito una volta all’ anno, se si vuole che la pianta cresca di dimensioni va rinvasata ogni anno in primavera sostituendo il vaso con uno di dimensioni più grandi, altrimenti si può lasciare nello stesso vaso e rinnovare solo i primi 5 cm di terriccio.
Consigliamo di posizionare la Schefflera in salotto oppure in bagno, la sua presenza donerà molta eleganza all’angolo in cui viene messa.
Il terriccio va sostituito una volta all’ anno, se si vuole che la pianta cresca di dimensioni va rinvasata ogni anno inprimavera sostituendo il vaso con uno di dimensioni più grandi, altrimenti si può lasciare nello stesso vaso e rinnovare solo i primi 5 cm di terriccio.
Consigliamo di posizionare la Schefflera in salotto oppure in bagno, la sua presenza donerà molta eleganza all’angolo in cui viene messa.

Nel “Garden Roagna Vivai Cuneo ” oltre alle Schefflera troverete in vendita una vasta selezione di piante d’ appartamento, balcone, terrazzo e giardino.
Fatevi consigliare dal nostro team , seguendovi durante l’ acquisto Vi suggeriranno le soluzioni più adatte per creare il vostro angolo verde o fiorito

Come coltivare la Begonia

Begonia

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ambienti luminosi ma mai al sole diretto
Irrigazione Moderata
Terreno leggero, ben drenato, da neutro a leggermente acido
Fioritura Quasi continua

Principali caratteristiche della pianta

Begonia

La begonia fa parte delle piante d’ appartamento maggiormente amate,  sono piante carnose, sempreverdi.
Di begonie ne esistono moltissime varietà, alcune sono caratterizzate da foglie molto colorate e variopinte, altre invece producono abbondanti fioriture prolungate per tutta la bella stagione.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Il terriccio deve essere leggero, ben drenato, da neutro a leggermente acido

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Le begonie preferiscono posizioni ben luminosa ma mai esposte al sole diretto

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

In estate gradiscono l’ombra soprattutto se la temperatura è superiore ai 20 gradi. In inverno la temperatura deve mantenersi intorno a 10-15 gradi

Irrigare le piante in modo corretto

L’ annaffiatura perfetta della begonia

Annaffiare con moderazione durante la crescita, poco in inverno. Assicurarsi che il terriccio non sia mai bagnato e con ristagni d’acqua.

quando come e quanto concimare

Come concimare la Begonia

Durante tutta la stagione vegetativa consigliamo di concimare le begonie con un concime liquido bilanciato una volta ogni 15 giorni.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Le begonie pur essendo piante resistenti  possono subire attacchi di bruchi, cocciniglia, afidi e marciumi radicali evidenziati dall’ ingiallimento fogliare .

Se dovessimo notare della polvere bianca sulle foglie potrebbe esser stata colpita da oidio (mal bianco), causato da siccità oppure troppa umidità o calore, in questo caso bisogna intervenire con fungicidi.

Se notate una caduta insolita delle foglie potrebbe essere indice di troppa acqua o troppo caldo

Le foglie gialle invece sono dovute da troppa poca luce oppure troppa acqua.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Il momento migliore per il rinvaso è a inizio primavera.
Togliere i fiori secchi in modo da stimolare la pianta a farne altri.

La Begonia si adatta bene come centrotavola o su una finestra luminosa per dare colore agli angoli delle nostre case.
E’ un ottimo regalo perché apprezzata sia per le tonalità delle foglie che dei fiori.

Ne esistono di tante varietà:

  • Begonia rex
  • Begonia boweri
  • Begonia elatior
  • Begonia tuberosa

 

La Dieffenbachia è tra le piante che purificano l’aria

Dieffenbachia

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ambienti molto luminosi
Irrigazione Normale
Terreno Leggermente acido
Fioritura Difficilmente fiorirà in appartamento

Principali caratteristiche della pianta

Dieffenbachia

La Dieffenbachia è una pianta sempreverde originaria dell’America tropicale.
Particolarmente apprezzata per il colore delle sue foglie che variano dal verde chiaro al verde scuro dove non mancano screziature più chiare tendenti al bianco o al giallo.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Utilizzare un buon terriccio drenante e leggermente acido.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Le Dieffenbachia amano un ambiente luminoso ma non al sole diretto.
Posizionarle lontano dalle correnti d’aria e dalle fonti di calore.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

La sua temperatura ideale è tra i 16 e i 24°C.

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Le bagnature non devono essere eccessive, fra due irrigazzioni attendere che il terreno si asciughi.
Verificare che non rimanga acqua nel sottovano che potrebbe causare marciume radicale.
Vaporizzare ogni tanto la chioma in modo da aumentare l’umidità attorno alla pianta

quando come e quanto concimare

Concimazione

Dalla primavera all’ autunno concimare con concime liquido per piante verdi ogni 15 giorni

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

La Dieffenbachia pur essendo una pianta molto resistente e longeva puo’  essere attaccata dal ragnetto rosso il quale provocherà l’ ingiallimento delle foglie e dalla  cocciniglia altre cause possono essere Marciume e colpo di freddo.
Se la pianta presenta i bordi delle foglie marroni potrebbe essere indice di terreno troppo asciutto, oppure l’aria risulta troppo secca o fredda.
Se le foglie fossero pallide consigliamo di spostare la pianta in un luogo più ombreggiato lontano dai raggi solari diretti.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

La Dieffenbachia viene utilizzata molto in appartamento specialmente perchè è tra le piante che purificano e migliorano la qualità dell’aria. Riesce ad assorbire dall’ambiente la formaldeide, il toluene e lo xylene.
Quindi, oltre che a portare benefici, riesce a dare anche un tocco colorato ed elegante alla nostra casa.

Tra le varietà più importanti ricordiamo:

  • Dieffenbachia ‘Camilla
  • Dieffenbachia ‘Compacta
  • Dieffenbachia ‘Green magic
  • Dieffenbachia ‘Mars
  • Dieffenbachia ‘Tropic

 

Felce - Piante che purificano l'aria

Le Piante da Appartamento

PIANTE VERDI IN CASA, PERCHÉ?

Oltre alla funzione ornamentale e decorativa, le piante da interno sono dei veri e propri purificatori d’aria: non solo assorbono CO2 trasformandola in ossigeno grazie alla
fotosintesi clorofilliana, ma, a seconda delle specie, riescono ad assorbire tantissimi agenti inquinanti chimici e biologici invisibili presenti nelle nostre case.
Case, uffici, scuole e luoghi pubblici possono essere arricchiti e abbelliti da piante verdi,
Non è secondario neanche il ruolo terapeutico: le piante hanno la capacità di migliorare l’umore e fanno bene all’ organismo.

CURA & MANUTENZIONE

Ogni pianta ha le sue esigenze specifiche, ma ci sono alcune regole generali che possiamo tenere in considerazione per la maggior parte delle piante da interno:

  • Evitare irrigazioni troppo abbondanti e ravvicinate; una pianta verde ha sete solo quando il terriccio è veramente asciutto.
  • La luce è un fattore determinante per lo sviluppo delle nostre piante: è opportuno scegliere la pianta giusta in base alla zona dove vorremmo posizionarla, tenendo conto della luminosità nelle varie stagioni, della temperatura e di eventuali correnti d’aria
    presenti.
  • A ogni spazio la pianta giusta!
Ardisia pianta perfetta da regalare a Natale

Ardisia

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ambienti luminosi ma non al sole diretto
Irrigazione Regolare soprattutto in primavera ed estate
Terreno Fertile e drenato
Fioritura Fine Primavera – Estate

Principali caratteristiche della pianta

Ardisia

Soprattutto nel periodo natalizio l’ Ardisia è una pianta d’appartamento molto apprezzata per la bellezza del fogliame e il rosso brillante delle sue lucide bacche.
I fiori, a forma di stella con corolla composta da piccoli petali bianchi, rossi o violacei pur essendo poco appariscenti sono particolarmente apprezzati per il profumo che emanano.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Amano un terreno ricco di sostanza organica e ben drenato. Il substrato ideale è un miscuglio composto da terriccio, torba e sabbia.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

L’ Ardisia ama i luoghi molto luminosi ma non il sole diretto. 

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Soffre il caldo eccessivo e le escursioni termiche. Nelle stagioni calde la temperatura ottimale è sui 21° C. temperature superiori possono provocare l’ appassimento delle foglie e la caduta delle bacche. In inverno la temperatura non dovrebbe scendere sotto i 10-15° C

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

L’ ardisia è una pianta che richiede un irrigazione regolare e costante soprattutto nel periodo estivo, consigliamo di ridurre l’ irrigazione nei periodi freddi.

quando come e quanto concimare

Concimazione

In primavera e durante tutto il periodo estivo , ogni 15 giorni, concimare con concime universale diluito nell’ acqua delle innaffiature.
Oppure ogni 30-40 giorni aggiungere del concime granulare a lenta cessione

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

L’ Ardisia pur non essendo particolarmente soggetta a malattie può essere attaccata dagli afidi e dalla cocciniglia

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Se le foglie e i frutti appassiscono la causa può essere una temperatura ambiente troppo alta ovvero oltre i 21° C consigliamo quindi di spostare la pianta in un ambiente più fresco.
Viene considerata una pianta portafortuna ed è per questo che sovente viene regalata alle persone care e nelle festività natalizie

L’Ardisia è simbolo di buona fortuna quindi è un ottimo regalo soprattutto nel periodo invernale perché porta un po’ di colore durante il periodo natalizio.

Calathea

Calatea – Calathea

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ambienti luminosi ma non al sole diretto
Irrigazione Normale
Terreno Terriccio fertile con apporto di sabbia
Fioritura Assente alle nostre latitudini

Principali caratteristiche della pianta

Calatea

l genere Calathea appartengono circa 150 specie.
Sono molto apprezzate per il fogliame decorativo . Le foglie sono generalmente molto grandi e a seconda della specie possono essere ovali, tondeggianti o allungate.
Sempre in funzione della varietà le foglie assumono una differente colorazione ma sempre variegate, il dorso delle foglie generalmente e’ di color violaceo o marrone.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Ama i terreni soffici, sciolti e ben drenati aventi una percentuale sabbiosa

La luce ottimale per le piante

Esposizione

La calathea ama luoghi abbastanza luminosi. Può vivere anche in zone poco luminose a scapito di un colore meno brillante del fogliame. Importantissimo e’ di non esporle mai ai raggi solari diretti.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Ama il caldo, le temperature non dovrebbero essere inferiori ai 18 per un tempo prolungato. Teme le correnti d’ aria

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Le annaffiature devono avvenire in maniera abbastanza regolare, in primavera ed estate richiedono un maggiore supporto d’ acqua.
Bisogna comunque fare molta attenzione a non formare ristagni idrici.

quando come e quanto concimare

Concimazione

Da aprile a settembre concimare la pianta 2 volte al mese, in inverno e’ sufficiente una sola volta al mese.
Consigliamo di utilizzare concime liquido per piante verdi ricco di azoto da diluire nell’ acqua di irrigazione.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

  • Se la vostra Calathea mostra foglie flosce potrebbe significare che è stata bagnata troppo oppure che è stata posizionata in luoghi ventilati o con correnti d’aria: ridurre le innaffiature oppure spostarla in un altro luogo.
  • Se le foglie presentano macchie o punta marrone significa che è stata bagnata con acqua troppo calcarea oppure l’aria è troppo secca.
  • Nel caso diventi pallida o sbiadita allontanare dal sole diretto.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli  

Le foglie secche devono essere tagliate alla base ovvero dove la pianta spunta dal terreno.
La pulizia delle foglie è molto importante e deve essere eseguita con un panno in microfibra.
Ogni 2 – 3 anni si consiglia di rinvasare la pianta in un vaso più grande in quanto le radici occupano molto spazio.

L’ambiente preferito dalla Calatea è il bagno (per via dell’umidità elevata), ma anche soggiorno e atrio, inoltre si adatta bene in ambienti poco luminosi.
Esistono tantissime varietà con colori e sfumature bellissime e particolari.
Le varietà principali sono:

  • Calathea Flamestar
  • Calathea lancifolia
  • Calathea roseo-picta “Medallion”
  • Calathea rufibarba “Wavestar”
  • Calathea zebrina
  • Calathea makoiana
  • Calathea crocata
  • Calathea stromanthe
  • Calathea insignis
  • Calathea ornata
  • Calathea lindeniana

 

Ficus robusta: coltivazione e cure

Ficus Robusta

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ama la luce ma non il sole diretto
Irrigazione Moderata
Terreno soffice, leggermente acido e ben drenato
Fioritura Assente

Principali caratteristiche della pianta

Ficus

Pur non essendo una pianta fiorita e’ particolarmente apprezzata per le sue qualità estetiche ed ornamentali
Inoltre è particolarmente amata per via della facilita’ con cui la si puo’ coltivare.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Utilizzare terriccio per piante verdi con l’ aggiunta di ghiaietta per favorirne il drenaggio.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Predilige una posizione in zone piuttosto luminose, anche se non sopporta i raggi diretti del sole.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

L’ideale è una temperatura tra i 16°e i 27° gradi centigradi.  Per brevi periodi tollera anche le basse temperature fino a 5°C.
Durante la stagione estiva puo’ essere posizionato anche all’ esterno ma mai al sole diretto

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Irrigare le piante di Ficus in modo costante nella stagione estiva.
Con l’ abbassarsi delle temperature e sufficiente mantenere il terreno leggermente umido.

quando come e quanto concimare

Concimazione

In primavera ed in estate concimare le piante ogni 15 giorni utilizzando un concime liquido per piante verdi

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

E’ una pianta rustica e quindi si difende bene da parassiti e malattie.
Se le foglie dovessero diventare gialle o addirittura cadere la causa potrebbe essere uno spostamento improvviso, uno stress dovuto a correnti d’aria, troppa o troppa poca acqua.
In tal caso provare a spostare la pianta in una zona adeguata e controllare le annaffiature.
Se le punte delle fogli diventano marroni provare a nebulizzare la pianta periodicamente soprattutto nel periodo invernale.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Come tutti i ficus e’ una pianta particolarmente indicata per umidificare ambienti chiusi e per purificarne l’ aria in quanto e’ capace di rimuovere la formaldeide e le tossine chimiche.
Il ficus può essere coltivato come bonsai, alberello, cespuglio, siepe… insomma, è una pianta estremamente flessibile.
Si adatta bene in qualsiasi angolo della casa e grazie alle sue molteplici varietà e colori dona armonia ed eleganza all’ ambiente in cui si trova.

Le varietà di ficus che potete trovare nel nostro garden sono:

  • Ficus deltoidea
  • Ficus robusta o elastica
  • Ficus lyrata
  • Ficus ginseng
  • Ficus retusa
  • Ficus pumila ‘Sonny’
  • Ficus Benjamina

Il Ficus Benjamina è nell’elenco Air So Pure, ovvero le piante che purificano l’aria da sostanze nocive: in questo caso da formaldeide, benzene e etilene.

Sansevieria – Sanseveria

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ambienti molto luminosi ma non alla luce diretta
Irrigazione Normale
Terreno Leggero e ben drenato
Fioritura Assente

Principali caratteristiche della pianta

Sansevieria

La Sansieveria ha lunghe foglie carnose ,verde scuro, screziate di verde chiaro argento.
E’ una pianta molto resistente, apprezzata da tutti coloro che ritengono di non avere il pollice verde
La Sansevieria e’ una delle piante da appartamento aventi la caratteristica di purificare l’aria dalle sostanze inquinanti sia esterne che interne

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

La Sansevieria ama un terriccio molto leggero e ben drenato quindi consigliamo di aggiungere della sabbia e uno strato di argilla sul fondo del vaso

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Queste piante necessitano di posizioni luminose, ma non tollerano la luce diretta del sole
Tollerano un esposizione all’ ombra ma in questo caso avranno una crescita più lenta e potrebbero scomparire le striature sulle foglie

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Ama molto il caldo mentre teme il freddo e il gelo.
Durante il periodo estivo può essere posizionata all’ esterno evitando comunque di esporla alle correnti d’aria

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Deve essere annaffiata solamente quando il terriccio è asciutto. Nel periodo invernale può essere sufficiente una volta al mese, in estate potrebbe essere necessario irrigare la pianta una volta a settimana.
Durante le irrigazioni fare attenzione a non bagnare il colletto della pianta in quanto l’ acqua potrebbe ristagnare e quindi diventare causa di malattie

quando come e quanto concimare

Concimazione

Per stimolare la crescita consigliamo di concimare le piante una volta al mese con concime liquido per piante verdi o per cactacee

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Le Sansevieria Sono piante molto resistenti e quindi e’ difficile che si ammalino
Nel caso notiate le foglie piegate o ingiallite potrebbe essere colpa di bagnature eccessive.
Se le foglie risultano raggrinzite è stata bagnata troppo poco.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Consigliamo di eliminare le parti delle foglie secche ed ammalate per evitare la diffusione dei funghi.
Ogni due anni, in primavera, si consiglia di rinvasare la pianta in un vaso più grande

Consigliamo di posizionare la pianta in camera da letto perché capace di convertire l’anidride carbonica in ossigeno durante la notte.
Inoltre è in grado di ridurre la presenza di benzene, toluene, formaldeide e xilene, per questo motivo migliora il sonno, riduce lo stress e in caso di mal di testa, lo riduce.

Varietà che potete trovare nel garden:

  • SansevierIa trifasciata
  • SansevierIa cylindrica
  • SansevierIa zeylanica

 

Felce - Piante che purificano l'aria

Felce da appartamento

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ambienti poco luminosi
Irrigazione Regolare
Terreno Soffice e ben drenato
Fioritura Assente

Principali caratteristiche della pianta

Felci da appartamento

Le felci da appartamento sono particolarmente adatte alle zone poco illuminate della nostra casa ed inoltre sono molto facili da mantenere in perfetta forma.
Le felci ci fanno sognare un piccolo giardino in casa

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

La gran parte delle felci prediligono terreni leggermente acidi, freschi e profondi.  Il terreno idoneo è un terriccio mischiato con torba.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

la felce non richiede molta illuminazione, predilige i posti ombreggiati ma si adatta bene anche a quelli bui. Ricordarsi di non posizionarla vicino ai termosifoni

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Le felci sono molto facili da coltivare e sono anche molto resistenti. Le cose piu’ importanti sono controllare l’ irrigazione e non esporle al sole diretto o in ambienti in cui vi siano forti sbalzi di temperatura.

Consigli per Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Le felci vivono in ambienti umidi quindi è consigliabile mantenere il loro terreno sempre umido,  vanno irrigate in modo regolare lasciando qualche millimetro d’acqua nel sottovaso (si consiglia di mettere del pietrisco o del lapillo nel sottovaso),  facendo attenzione che non si formino ristagni d’ acqua.
Nei giorni piu’ caldi si consiglia di vaporizzare la chioma.

quando come e quanto concimare

Concimazione

Nel periodo primaverile ed estivo ogni 2 settimane aggiungere all’ acqua di irrigazione del fertilizzante specifico per piante verdi

le principali malattie della pianta

Malattie e Parassiti

È molto raro che le felci si ammalino.
Possono avere un problema di assorbimento del ferro e quindi in questo caso aggiungere del solfato di ferro all’ acqua di irrigazione.
In alcuni casi possono essere attaccate dalla cocciniglia.
Se presenta foglie ingiallite o con la punta marrone potrebbe essere indice di poca umidità sia dell’aria che della terra, oppure il luogo in cui è posizionata è troppo caldo.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Si consiglia di tagliare alla base del terreno le foglie rovinate o secche
Le felci si adattano benissimo a qualsiasi tipo di vaso, da quello rialzato a quello appeso.
E’ una pianta davvero elegante nella sua semplicità che oltre a riempire gli angoli della nostra casa, portano anche tanto benessere.
E’ una pianta che purifica l’aria (presente nell’elenco Air So Pure), eliminando sostanze tossiche come xilene, toluene, benzene e formaldeide.

Esistono tantissime varietà e noi ve ne presentiamo qualcuna tra cui:

  • Adiauntum capillus veneris
  • Asplenium nidus
  • Nephrolepis exaltata ‘Bostoniensis’
  • Nephrolepis obliterata
  • Platycerium bifurcatum
  • Pellaea rotundifolia
  • Phlebodium aureum ‘Blue Star’
  • Athyrium filix-femina

 

Piante Grasse

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ambienti molto luminosi
Irrigazione Nel periodo vegetativo
Terreno Specifico per cactacee
Fioritura Dipende dalle varietà

Principali caratteristiche della pianta

Piante Grasse

Le piante grasse, chiamate anche  “succulente e cactacee” sono particolarmente apprezzate ed amate per la loro versatilità e facilità di coltivazione.
Esistono tantissime varietà di piante grasse ma tutte in comune hanno la presenza di un tessuto carnoso nei fusti, nelle foglie o nelle radici, che consente loro di conservare acqua e quindi resistere bene a lunghi periodi di siccità.
Ci sono diverse varietà che tra primavera e autunno si colorano di splendidi fiori aventi vita piu’ o meno lunga
La maggior parte delle piante che si coltivano all’aperto nei climi caldi possono essere coltivate anche come piante da appartamento

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Il terriccio deve essere leggero, sciolto e ben drenante. Si consiglia di usare un terriccio specifico per piante grasse

La luce ottimale per le piante

Esposizione

In estate consigliamo di portare le piante grasse in giardino o sul balcone. La posizione ideale e’ piena luce ma non al sole diretto
In inverno con l’ abbassarsi delle temperature le piante dovranno essere riportate in casa in un luogo luminoso

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

La rusticità delle piante grasse dipende molto dalle varietà. Alcune patiscono il freddo e devono essere ritirate in luoghi riparati altre resistono tranquillamente a temperature inferiori a 0 gradi

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Le piante grasse, come tutti gli esseri viventi hanno bisogno di acqua.
In primavera ed estate, ovvero nel periodo di crescita delle piante, devono essere bagnate in modo piu’ regolare specialmente se esposte al sole. Molto importante è di non formare ristagni d’ acqua. In autunno ed inverno le piante hanno bisogno di molta meno acqua in quanto sono in una fase di riposo vegetativo, se nella brutta stagione vengono portate in un ambiente caldo bisogna pero’ somministrare una maggiore quantità d’ acqua.

quando come e quanto concimare

Concimazione

Come tutte le piante anche le piante grasse devono essere concimate. Il periodo migliore per la concimazione è quello invernale fino a Marzo. In tal modo si prepara la pianta per la primavera. Si consiglia di usare concimi liquidi specifici per piante grasse

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Le malattie più comuni delle piante succulenti sono la cocciniglia e il marciume legato alle malattie fungine.
La principale causa di malattie per le piante grasse sono causate da un errata irrigazione.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Ogni 2 anni consigliamo di rinvasare le piante succulente utilizzando un terriccio specifico per piante grasse. Durante le operazioni di rinvaso ricordarsi tagliare le radici troppo lunghe o secche. Le operazioni di rinvaso dovrebbero essere fatte all’ inizio della primavera o in autunno.

Nel “Garden Roagna Vivai Cuneo ” oltre alle Piante Grasse troverete in vendita una vasta selezione di piante d’ appartamento, balcone, terrazzo e giardino.
Fatevi consigliare dal nostro team , seguendovi durante l’ acquisto Vi suggeriranno le soluzioni più adatte per creare il vostro angolo verde o fiorito