Tanti consigli per la cura delle tue piante e fiori da interno

Calle Colorate

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ambienti luminosi ma non a sole diretto
Irrigazione Normale – Abbondante
Terreno Fertile
Fioritura da Aprile a Giugno

Principali caratteristiche della pianta

Calle Colorate

Le calle più comuni sono di color bianco ma in natura esistono anche le calle colorate. Le calle colorate possono essere di color rosa, arancione, rosso-porpora e screziate. Inoltre hanno una vegetazione più fitta e in genere sono di dimensioni più contenute

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Prediligono un terriccio fertile a base di terra foglie e torba con aggiunta di sabbia.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

la posizione ideale per le calle sono le zone del balcone non esposte direttamente alla luce del sole. Se esposte ai raggi del sole per troppe ore, molto presto si avrà un ingiallimento del fogliame

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Il clima ideale della calla è quello temperato non amano né il caldo né il freddo la temperatura minima invernale non deve essere inferiore ai 10 gradi

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Le annaffiature vanno aumentate gradualmente dal momento della messa in vegetazione, avendo cura di mantenere il terreno sempre bagnato, fino ad arrivare ad annaffiare abbondantemente nel pieno del periodo vegetativo, utilizzando sottovasi profondi che dovranno essere tenuti sempre pieni di acqua.
Ridurre gradualmente le annaffiature quando i fiori e le foglie cominciano ad ingiallire e ad appassire , fino a sospenderle del tutto, in estate.

quando come e quanto concimare

Concimazione

Somministrare concime liquido una volta alla settimana nel periodo che va dalla comparsa dei boccioli fiorali al termine della fioritura.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Generalmente, le calle sono piante molto forti che non temono l’attacco di parassiti, afidi o muffe

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Le calle coltivate in vaso dovrebbero essere rinvasate ogni 2 anni utilizzando vasi piu’ grandi e nuovo terriccio

Yucca

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Sole-mezz’ ombra
Irrigazione Normale
Terreno Sabbioso, calcareo, sassoso. Ben drenato
Fioritura  

Principali caratteristiche della pianta

Yucca

La Yucca è una pianta d’ appartamento molto apprezzata perchè pur essendo di facile coltivazione è molto bella e decorativa.
Le yucche sono facilmente riconoscibili dal tronco legnoso sovrastato da un ciuffo di foglie affusolate

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Ama un terriccio universale bilanciato e drenato.
Per migliorare il drenaggio aggiungiamo al terreno sabbia o di lapillo.
La yucca ha poche pretese ma ogni 2 – 3 anni richiede di essere rinvasata in quanto in appartamento cresce velocemente.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

le yucca amano luoghi luminosi, possibilmente lontano da fonti dirette di calore e dalla luce diretta del sole.
Generalmente si adattano senza problemi anche in condizioni di coltivazione non ideali.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

La yucca non ama il freddo ne tanto meno le correnti d’aria e le gelate.
La temperatura minima dove continua la sua vegetazione è di 7 gradi centigradi

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Le sue esigenze idriche sono minime (ha qualche pretesa in più durante il periodo di fioritura) fare attenzione a non creare ristagni d’ acqua.
Le irrigazioni dovrebbero essere effettuate solamente quando il terreno risulta totalmente asciutto.
A terreno asciutto irrigare abbondantemente fino a quando l’ acqua non fuoriesce nel sottovaso, attendere che il terreno ritorni completamente asciutto senza aggiungere altra acqua

quando come e quanto concimare

Concimazione

Dalla primavera all’ autunno, ogni circa 15 giorni, consigliamo di somministrare un concime liquido per piante verdi, diluito con l’acqua dell’irrigazione

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

L’ eccesso di umidità é la causa principale della comparsa di malattie nella pianta. La Yucca pur essendo una pianta molto resistente e longeva puo’  essere attaccata dal ragnetto rosso il quale provocherà l’ ingiallimento delle foglie e dalla  cocciniglia

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Vi consigliamo di travasare la Yucca nel periodo compreso fra il fine inverno e l’ inizio primavera.
Sul fondo del vaso deporre dell’ argilla, per facilitare il deflusso dell’ acqua, ed  usare un terriccio leggero con l’ aggiunta di sabbia

Azalea da interno

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ambienti molto luminosi
Irrigazione Normale
Terreno Fertile, leggero e ben drenato
Fioritura Da marzo a giugno

Principali caratteristiche della pianta

Azalea Indica da Interno

L’Azalea indica fa parte della famiglia delle Ericacee. E’ una pianta da interno di piccole dimensioni dai 30 ai 50 cm di altezza. Verso fine inverno produce piccoli fiori raccolti in grappoli, generalmente sulle tonalità del rosa.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

L’Azalea indica necessita di un terreno fertile, leggero e ben drenato, non calcareo e tendenzialmente acido.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Va posizionata in un luogo ben illuminato ma lontana dai raggi diretti del sole che potrebbero danneggiare le foglie.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Essendo una pianta da appartamento la temperatura non dovrebbe scendere sotto i 10°.

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Nel periodo della fioritura e in estate è bene bagnare l’Azalea con annaffiature scarse ma frequenti in modo da evitare i ristagni idrici che potrebbero essere dannosi per l’apparato radicale. In inverno le annaffiature vanno diradate ma il substrato deve rimanere sempre umido.

quando come e quanto concimare

Concimazione

Concimare con concime liquido per ericacee ogni 2 settimane dalla fine della fioritura fino a metà estate.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Questa pianta è molto sensibile ai ristagni idrici, che possono portare a marciumi radicali o a malattie fungine.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

L’Azalea non necessita di grandi potature, va solo tenuta pulita togliendo di volta in volta i fiori secchi o le foglie rovinate.

Le bromelie fanno parte della famiglia delle Bromeliacee

Bromelia

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ambienti luminosi ma non al sole diretto
Irrigazione Normale
Terreno Torba, sabbia grossolana e corteccia
Fioritura Primavera – Autunno

Principali caratteristiche della pianta

Bromelia

E’ una pianta di particolare bellezza che si adatta particolarmente al clima d’ appartamento. La bromelia e’ caratterizzata da foglie carnose di color verde chiaro da cui fuoriesce un fiore importante di color rosso – giallo.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Il terreno perfetto per la bromelia è un miscuglio di terriccio e sabbia.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

La bromelia va posizionata dove c’è una buona luminosità, evitando il sole diretto , poiché potrebbe provocare la bruciatura delle foglie.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Posizionarle in un a camera dove non faccia freddo e non vi siano correnti d’ aria. La Bromelia non supporta temperature inferiori ai 13 gradi.

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Nel periodo estivo annaffiare abbondantemente senza pero’ creare ristagni d’ acqua. Durante il periodo invernale si annaffiano moderatamente, il tanto da mantenere appena umido il terreno perché non deve mai restare asciutto.

quando come e quanto concimare

Concimazione

In primavera-estate sarà bene somministrare del concime liquido ogni 3-4 settimane.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Può essere colpita da dei ragnetti rossi e coccinaglia. Può anche soffrire di marciume radicale, se le innaffiature sono eccessive ed il terreno non è sufficientemente drenante.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Nel periodo della ripresa vegetativa eseguire la potatura della pianta per contenerne le dimensioni.
La pianta richiede vasi molto grandi in quanto ha delle radici molto lunghe (a volte superano le dimensioni della pianta)

Ciclamino rosso da vaso

Ciclamino

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Molta Luce ma non diretta
Irrigazione Apportata tramite sottovaso
Terreno Fertile fresco e un po umido
Fioritura Settembre – Maggio

Principali caratteristiche della pianta

Ciclamino

I ciclamini sono tra i fiori invernali che maggiormente resistono alle basse temperature, essenzialmente ne esistono due varietà:
I così detti ciclamini da vaso aventi foglie e fiori grandi di vari colori, generalmente vengono coltivati in vaso perchè sono varietà meno rustiche e nel periodo invernale devono essere ritirati in interno.
I ciclamini a foglie e fiori piccoli sono invece detti ciclamini da terra in quanto sono più rustici e generalmente vengono piantumati in piena terra in zona riparata dal sole e dal vento

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Ama un terreno fertile , soffice, leggermente umido , ricco di humus e ben drenato

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Il ciclamino è una pianta a fioritura prevalentemente invernale che non ama l’esposizione al sole e che preferisce l’ombra.
Per la coltivazione in giardino si consiglia di piantumarli all’ ombra degli alberi.
Per i ciclamini coltivati in vaso posizionarli in ambienti con molta luce ma facendo attenzione che non vengano colpiti dalla luce diretta del sole

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

In interno bisogna evitare di tenerli vicino a fonti di calore ma in stanze fresche, con una temperatura compresa tra 10 e 18 gradi
I ciclamini da esterno sopportano tranquillamente temperature inferiori ai 6 gradi. Supportano meglio temperature vicine allo zero che il caldo

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Durante il periodo della fioritura annaffiare ogni due o tre giorni. Nel periodo di riposo vegetativo le annaffiature possono essere ridotte.
Il terreno non deve mai essere troppo umido e si consiglia di svuotare i sottovasi

quando come e quanto concimare

Concimazione

Durante la fioritura concimate ogni 15 giorni con una modesta quantità di concime liquido specifico per piante da fiori diluito nell’ acqua di irrigazione
Dopo la fioritura interrompere la concimazione fino alla fine dell’ estate

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

I ciclamini possono essere soggetti a malattie fungine e marciume radicale.
Porre quindi molta attenzione alle innaffiature, evitando i ristagni idrici ed effettuare trattamenti preventivi con prodotti antifungini.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

I ciclamini non necessitano di vere e proprie potature si consiglia pero’ di rimuovere al più presto le foglie e i fiori secchi permettendo alla pianta di non disperdere le proprie energie vegetative.

Schefflera

 Principali Caratteristiche
Periodicità Pianta ornamentale da interno
esposizione Zone luminose ma non la luce diretta del sole
Irrigazione Poca ma frequente
Terreno Ricco di sostanze nutritive e ben drenato
Fioritura Assente

Principali caratteristiche della pianta

Schefflera

Pianta ornamentale da interno di origine tropicale. Apprezzata per il suo fogliame verde scuro screzziato di verde più chiaro.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Predilige un terreno normale leggermente torboso e sabbioso

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Ama zone luminose ma non la luce diretta del sole. Va posto in una posizione lontana da correnti d’aria.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

E’ una pianta da appartamento per cui non sopporta temperature inferiore ai 13° C e superiori ai 24-25° C

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Essendo una pianta tropicale predilige ambienti umidi. Da marzo a settembre va bagnata con regolarità 2-3 volte alla settimana con piccole quantità di acqua. Nel periodo invernale va annaffiata saltuariamente, ma va tenuta umida con delle vaporizzazioni di acqua demineralizzata.

quando come e quanto concimare

Concimazione

Va concimata ogni 15 giorni con concime liquido per piante verdi, la concimazione preserva la pinata da malattie e mantiene il fogliame bello e lucido.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

La Schefflera teme gli attacchi di parassiti dovuti per lo più alla mancanza di umidità, quali cocciniglia, ragnetto rosso.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Non necessita di potature se non la pulizia delle foglie secche o rovinate. Il terriccio va sostituito una volta all’ anno, se si vuole che la pianta cresca di dimensioni va rinvasata ogni anno in 
primavera sostituendo il vaso con uno di dimensioni più grandi, altrimenti si può lasciare nello stesso vaso e rinnovare solo i primi 5 cm di terriccio.

Kenzia o Kentia la palma sempreverde da appartamento

Kentia

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Ambienti molto luminosi
Irrigazione Normale
Terreno Universale leggermente torboso e sabbioso
Fioritura Assente

Principali caratteristiche della pianta

Kentia

Le kentia sono essenzialmente delle palme gradevolmente slanciate ed essendo delle piante tropicali sono molto sensibili alle basse temperature.
Crescono lentamente ma hanno bisogno di spazio.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Predilige un terreno normale leggermente torboso e sabbioso

La luce ottimale per le piante

Esposizione

la Kentia ama i luoghi luminosi ma non la luce diretta del sole. Si sviluppa abbastanza rigogliosa anche in penombra.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

La Kenzia preferisce il caldo secco tipico di un appartamento riscaldato nella stagione invernale, mentre d’estate è buona norma ripararle dalle correnti d’aria

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

La Kenzia necessita di annaffiature abbondanti, non invasive (soprattutto non si devono bagnare il tronco ed i piccioli che rischierebbero di marcire) e regolari. Potrebbero rendersi utili anche delle vaporizzazioni sulla chioma al fine di mantenere il livello di umidità abbastanza elevato e di pulire le foglie.

quando come e quanto concimare

Concimazione

Per la concimazione della Kenzia è consigliato l’utilizzo di un concime liquido da diluire nell’acqua delle annaffiature, ogni venti giorni circa durante la stagione estiva da aprile ad ottobre.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

La kentia pur essendo una pianta molto resistente e longeva puo’  essere attaccata dal ragnetto rosso il quale provocherà l’ ingiallimento delle foglie e dalla  cocciniglia

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Uno dei problemi più comuni della kentia e’ l’ ingiallimento delle foglie. Tale problema puo’ essere causato dal ragnetto rosso oppure da una non corretta irrigazione.
Si consiglia una periodica pulizia delle foglie con uno straccio umido,  l’ eliminazione delle foglie secche ed evitare ristagni idrici.

Come curare e coltivare la vostra Beaucarnea

Beaucarnea

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Mezz Ombra
Irrigazione Normale – Moderata
Terreno Fertile e ben drenato
Fioritura Pianta Sempreverde

Principali caratteristiche della pianta

Beaucarnea

Beucarnea è un genere che comprende circa 20 specie di piante perenni, appartenenti alla famiglia delle Agavaceae, originarie dell’America centrale.
Nelle nostre zone se curata a dovere puo’ raggiungere i 2 metri. La specie più coltivata è la Beaucarnea recurvata, conosciuta anche come Mangiafumo o Nolina.
Il termine mangiafumo deriva dal fatto che questa pianta sembra che abbia la capacità di assorbire i gas ed i fumi nocivi senza subirne le conseguenze.
La Beaucarnea è una pianta da regalare a chi non ha il pollice verde infatti riesce a sopportare per mesi qualsiasi tipo di condizione ambientale

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Il substrato adatto a queste piante deve essere abbastanza ricco, ma capace di drenare velocemente l’acqua.
Il terriccio ideale è costituito da terriccio universale, ricco e corposo, alleggerito con poca sabbia , per aumentarne la permeabilità.
La parte gonfia del fusto non deve essere interrata.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Anche se la Beaucarnea riesce a crescere in un luogo leggermente ombreggiato, necessita di luce intensa per poter crescere rigogliosa e forte.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Tra le piante d’ appartamento la Beaucarnea e’ fra le più rustiche.
La pianta può supportare temperature anche molto basse 7° C e temperature molto alte.  La temperatura ideale e’sui 20° C

La temperatura perfetta per la tua pianta

Annaffiatura

La Beaucarnea deve essere irrigata in modo regolare soprattutto nel periodo Primavera – Estate.
Fra due annaffiature attendere sempre che il terriccio si asciughi per evitare ristagni idrici nel sottovaso che potrebbero causare marciumi radicali.
Nel periodo invernale ridurre le irrigazioni in quanto la pianta utilizza l’ acqua immagazzinata nella base del fusto

quando come e quanto concimare

Concimazione

La Beaucarnea essendo caratterizzata da una crescita non ha particolari necessita’ di concimazione.
Nel periodo Primavera – Estate concimare una volta al mese con concime liquido per piante verdi

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

È una delle piante d’appartamento più resistenti in assoluto.
Bisogna solamente prestare attenzione a non eccedere nelle irrigazioni per non causare marciumi radicali.
Potrebbe essere colpita dalla cocciniglia

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

La Beaucarnea non necessita di potature eliminare le foglie vecchie o danneggiate tagliandole alla base oppure semplicemente tirarle con decisione verso il basso.
Di tanto in tanto è consigliato pulire le foglie dalla polvere passandovi un panno inumidito.

Fiore di Spatifillo

Spathiphyllum – Spatifillo

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Alla luce ma non sole diretto
Irrigazione Normale
Terreno Ricco e ben drenato
Fioritura Primavera – Autunno

Principali caratteristiche della pianta

Spathiphyllum

In ambienti caldi e umidi e’ una pianta spontanea. Nel nostro paese invece viene coltivato come pianta da appartamento in quanto teme le basse temperature.
Lo Spatifillo è apprezzato non solo per i fiori ma anche per le lunghe e lucide foglie.
Quando la pianta si trova in condizioni ottimali ha una fioritura quasi continua.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Amano un terreno ricco , soffice e leggermente acido. Il terreno dovrà sempre essere umido ma non impregnato d’ acqua

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Amano la luce ma mai il sole diretto. In quanto soprattutto nelle stagioni più calde potrebbe causare scottature al fogliame

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Non sono piante rustiche. La temperatura minima dovrebbe essere non inferiore ai 13 gradi  e l’ ottimale fra i 16 – 25 gradi

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Lo Spathiphyllum richiede un annaffiatura regolare durante tutto l’ anno  lasciando che il terreno asciughi leggermente fra due irrigazioni successive

quando come e quanto concimare

Concimazione

Ogni 30 giorni fornire alle piante del concime per piante da fiore

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Pur essendo una pianta molto sana potrebbe essere attaccata da insetti e acari.
Se non irrigata correttamente può soffrire di marciume radicale

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Gli Spathiphyllum  sono piante di origine tropicale e quindi oltre ad una corretta irrigazione richiedono una corretta umidità presente nell’ aria.  Si consiglia quindi di spruzzare di tanto in tanto dell’ acqua direttamente sulle foglie

Zamioculcas: pianta e sua cura

Zamioculcas

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Mezz’ Ombra – Ombra
Irrigazione Moderata
Terreno Acido
Fioritura  

Principali caratteristiche della pianta

Zamioculcas

La zamioculcas , è una pianta d’appartamento robusta e poco esigente sopravvive bene anche in condizioni non ottimali.
E’ la pianta ideale per chi ritiene di non avere il pollice verde

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Predilige un terreno leggermente acido e soprattutto molto ben drenato.
In primavera se il vaso è diventato troppo piccolo per contenere la pianta eseguire il rinvaso in un vaso più capiente

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Vive sia con una buona illuminazione che a mezz’ ombra. Non ama la luce solare diretta

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Con temperature superiori ai 15°C la pianta puo’ anche essere posizionata all’ esterno
Teme le basse temperature che non dovrebbero scendere al di sotto dei 15°C mentre sopporta senza grossi problemi temperature di 30°C. Con temperature superiori ai 25°C si ha un aumento della produzione fogliare

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Per svilupparsi in maniera sana, la zamioculcas ha bisogno che il terriccio venga mantenuto costantemente umido, ma non inzuppato.
Se è posta in una zona molto luminosa le annaffiature dovranno essere generose invece se è posta a mezz’ ombra andranno ridotte in quanto sarà anche ridotta l’attività vegetativa della pianta

quando come e quanto concimare

Concimazione

A partire dalla primavera e per tutta l’estate , una volta al mese, diluire nell’acqua di irrigazione un buon concime per piante verdi.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Sono piante molto resistenti e generalmente non hanno bisogno di cure particolari.
In alcuni casi potrebbero essere attaccate dalla cocciniglia o soffrire di eccessive o insufficienti irrigazioni.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Non richiede potature e gli unici interventi da praticare sono la semplice rimozione delle parti secche e danneggiate.