Tanti consigli per la cura delle tue piante da esterno

Camelia Japonica

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Pieno sole – mezz’ ombra
Irrigazione Abbondante
Terreno leggero, fresco e ben drenato
Fioritura Ottobre-Febbraio

Principali caratteristiche della pianta

Camelia Japonica

La camelia Japonica e sasanqua sono piante molto simili ma diverse sotto alcuni aspetti.
Le camelie Japoniche rispetto alle camelie Sasangua hanno una fioritura piu’ vistosa e importante sono pero’ meno rustiche.
La fioritura della Camelia Japonica avviene da febbraio a maggio regalandoci  fiori grandi ed in abbondante quantità.
E’ una pianta molto rustica e facile da coltivare

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Il terreno non deve essere assolutamente calcareo, per le camelie deve essere acido ma non troppo (pH 5,5-6), fresco, morbido, ricco di sostanza organica e ben drenato

La luce ottimale per le piante

Esposizione

L’esposizione ideale è la mezz’ ombra, sole filtrato dalla chioma di piante ad alto fusto per mezza giornata, preferibilmente dal primo pomeriggio in poi. In zone collinari dove la temperatura estiva non è eccessiva, la camelia può essere posizionata anche in pieno sole

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Le camelie sono rustiche e sopportano temperature anche inferiori a 0°C, ma non tollerano le correnti d’aria

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

In estate le innaffiature dovranno essere particolarmente abbondanti.

quando come e quanto concimare

Concimazione

La camelia non necessita di norma di grandi concimazioni. Se non esistono segni evidenti di carenze, concimate in primavera e in autunno con concimi complessi a lenta cessione

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

La camelia può essere attaccata da Afidi e cocciniglie in questi casi ricorrere a  insetticidi o  anticoccidici

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Le camelie possono necessitare di uno sfoltimento dei bottoni fiorali, quando siano in numero eccessivo, allo scopo di migliorare la fioritura di quelli risparmiati e di una eliminazione dei rami secchi e malformati ed eventuale cimatura, per mantenere la forma compatta della pianta, da effettuarsi dopo la fioritura.

Magnolia da Fiore

Magnolia da Fiore

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Sole-mezz’ombra
Irrigazione Moderata
Terreno Soffice, ricco, fresco non calcareo, acido
Fioritura Fine inverno – Primavera

Principali caratteristiche della pianta

Magnolia

Attualmente esistono un’ ottantina di varietà di Magnolia.
Le magnolie sono tra gli alberi fioriti più apprezzati, con i loro petali delicati che spuntano direttamente dai rami, prima ancora delle foglie, a indicare l’arrivo della bella stagione. Le magnolie da fiore a differenza delle altre sono coducifoglie.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Le magnolie amano un terreno preferibilmente ricco, profondo , soffice e ben drenato.
Quasi tutte le varietà prediligono un terreno non calcareo ma acido avente un pH di 5,5 – 6,5

La luce ottimale per le piante

Esposizione

L’ideale è una posizione in pieno sole nelle ore del mattino e a mezz’ ombra nel pomeriggio ovvero nelle ore più calde

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Le magnolie sono piante piuttosto rustiche tuttavia  possono patire un eccesso di caldo durante il periodo estivo od un eccesso di umidità nella brutta stagione.
Si consiglia di posizionarle le piante a fioritura molto precoce in luogo dove non siano esposte eccessivamente al vento o al gelo, per evitare che i boccioli vengano rovinati da sporadiche gelate tardive.

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

 Le annaffiature possono essere necessarie solo nei periodi caldi e per le piante giovani altrimenti, generalmente si accontentano dell’acqua fornita dalle intemperie

quando come e quanto concimare

Concimazione

Ad inizio primavera apportare concime a lenta cessione per piante acidofile  o fiorite in modo da mantenere il terreno leggermente acido

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Rispettando i nostri suggerimenti, le magnolie,  generalmente richiederanno una manutenzione molto limitata in quanto sono resistenti alle mallatie

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Se si desidera coltivare la magnolia in vaso Vi consigliamo di posizionarla in zone riparate dall’ esposizione continua dei raggi solari e dai  venti freddi.
Generalmente le magnolie non necessitano di potature, visto che lo sviluppo è abbastanza lento e le piante tendono a produrre una chioma di forma armoniosa, senza necessità dell’aiuto dell’uomo.

Piante da Frutto

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Quasi tutte Pieno Sole
Irrigazione  
Terreno  
Fioritura Primavera

Principali caratteristiche della pianta

Piante da Frutto

Il periodo migliore per piantare le piante da frutta va da metà ottobre a fine aprile.
Di piante da frutta ne esistono tantissime varietà e a seconda della varietà piccoli frutti, ciliegio, albicocco,pesco … la messa a dimora e’ differente
Le varietà nane sono particolarmente adatte ad essere piantumate in vaso e quindi possiamo creare un frutteto in miniatura  sul nostro balcone e o terrazzo.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Il terreno migliore per un frutteto dovrebbe essere drenante ma capace di trattenere l’umidità, sciolto e non troppo argilloso e con un ph  neutro.
Ovviamente ogni albero ha delle sue peculiarità specifiche,  ad esempio per i  piccoli frutti il suolo dovrà essere più umido e acido.
Un terreno ricco avrà una miglior struttura, resterà soffice e ossigenato, con una buona capacità di trattenere l’umidità.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Esistono alcune specie (piccoli frutti , ciliegi …) che riescono a fruttificare anche con poco sole, ma i risultati migliori si otterranno se esposte alla luce solare.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

La scelta delle piante da frutto deve essere fatta in funzione del luogo in cui verranno piantumate. Solamente in questo modo siamo sicuri di avere piante adatte alla zona climatica e quindi sufficientemente rustiche

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

L’irrigazione degli alberi da frutto dipende in primo luogo dalla loro grandezza, varieta’ e dal terreno
Per i primi due anni dopo il trapianto l’acqua è fondamentale.

quando come e quanto concimare

Concimazione

Concimare gli alberi da frutto è un’operazione fondamentale per evitare possibili carenze nutrizionali e per mantenere il terreno fertile e produttivo.
La concimazione deve essere fatta prima dell’ inizio della primaverile e poi all’inizio del periodo invernale.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Le piante da frutto possono essere colpite da diversi parassiti, come la cocciniglia anche se le malattie provocate da funghi sono molto più pericolose.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

La potatura degli alberi da frutto è fondamentale per avere piante sane,fiorite e tanta frutta in tavola.
Potare gli alberi è un’arte, si consiglia quindi di seguire le indicazioni di un esperto o almeno documentarsi il più possibile.
La potatura più importante si effettua nei mesi invernali.

Bulbi a Fioritura Primaverile

Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione  
Irrigazione Moderata
Terreno Soffice, ben drenato
Fioritura Primavera

Principali caratteristiche della pianta

Bulbi a Fioritura Primaverile

L’autunno è il momento ideale per porre a dimora i bulbi a fioritura primaverile, in modo da poter godere di questi splendidi fiori all’ inizio della primavera.
I bulbi vanno messi a dimora 15-20 giorni prima dell’arrivo delle forti gelate invernali.
I bulbi che fioriscono in primavera sono tantissimi, i principali sono:
Giacinto, Narcisi e Tulipani, Fritillaria, Erythronium, Ciclamini, Lilium, Gigli e Fresie.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Prima di porre a dimora i bulbi, bisogna lavorare bene il terreno in modo da renderlo soffice, aggiungere della sabbia di fiume per favorire il drenaggio ed impedire ristagni idrici, e del concime organico ben maturo per offrire un substrato ricco che favorisca la crescita delle radici. I bulbi vanno interrati ad una profondità pari a circa 2 volte il diametro del bulbo. pollo

Skimmia

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne, sempreverde
esposizione Sole – Mezz’ombra
Irrigazione Normale
Terreno Soffice, ben drenato e acido
Fioritura Da marzo ad aprile

Principali caratteristiche della pianta

Skimmia

La Skimmia è un arbusto sempreverde, dal portamento compatto.
Ha foglie coriacee, verde brillante. Fiorisce tra marzo e aprile, i fiori sono bianco rosati riuniti in pannocchie e profumati.
I fiori sono seguiti da bacche di color rosso vivo che maturano tra agosto e settembre e durano tutto l’inverno.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Predilige terreni soffici, fertili, ben drenati, acidi o leggermente alcalini.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Tollera bene qualsiasi tipo di esposizione, anche se predilige zone a mezz’ ombra almeno nelle ore più calde della giornata.
E’ una pianta che ha particolare resistenza e tolleranza a venti freddi e all’ inquinamento urbano.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Non teme il vento e tollera temperature rigide anche inferiori ai -10°.

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

La Skimmia è una pianta che non tollera la siccità.
Meglio irrigazioni scarse ma frequenti, in modo da tenere il terreno sempre umido e mai con ristagni idrici.  Si consiglia di utilizzare acqua piovana o demineralizzata

quando come e quanto concimare

Concimazione

Non necessita di grandi concimazioni, basta una volta all’ anno prima della fioritura con concimi a lenta cessione.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Un problema piuttosto frequente è la clorosi fogliare, causata da un pH troppo elevato del terreno.
L’ideale è irrigare il più possibile solo con acqua demineralizzata. E’ una pianta abbastanza resistente agli attacchi di parassiti.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

La Skimmia non necessita di grandi potature in quanto ha uno sviluppo molto lento. E’ necessaria la pulizia della pianta dalle bacche a fine inverno per stimolare la fioritura primaverile.

Ciclamino rosso da vaso

Ciclamino

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Molta Luce ma non diretta
Irrigazione Apportata tramite sottovaso
Terreno Fertile fresco e un po umido
Fioritura Settembre – Maggio

Principali caratteristiche della pianta

Ciclamino

I ciclamini sono tra i fiori invernali che maggiormente resistono alle basse temperature, essenzialmente ne esistono due varietà:
I così detti ciclamini da vaso aventi foglie e fiori grandi di vari colori, generalmente vengono coltivati in vaso perchè sono varietà meno rustiche e nel periodo invernale devono essere ritirati in interno.
I ciclamini a foglie e fiori piccoli sono invece detti ciclamini da terra in quanto sono più rustici e generalmente vengono piantumati in piena terra in zona riparata dal sole e dal vento

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Ama un terreno fertile , soffice, leggermente umido , ricco di humus e ben drenato

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Il ciclamino è una pianta a fioritura prevalentemente invernale che non ama l’esposizione al sole e che preferisce l’ombra.
Per la coltivazione in giardino si consiglia di piantumarli all’ ombra degli alberi.
Per i ciclamini coltivati in vaso posizionarli in ambienti con molta luce ma facendo attenzione che non vengano colpiti dalla luce diretta del sole

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

In interno bisogna evitare di tenerli vicino a fonti di calore ma in stanze fresche, con una temperatura compresa tra 10 e 18 gradi
I ciclamini da esterno sopportano tranquillamente temperature inferiori ai 6 gradi. Supportano meglio temperature vicine allo zero che il caldo

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Durante il periodo della fioritura annaffiare ogni due o tre giorni. Nel periodo di riposo vegetativo le annaffiature possono essere ridotte.
Il terreno non deve mai essere troppo umido e si consiglia di svuotare i sottovasi

quando come e quanto concimare

Concimazione

Durante la fioritura concimate ogni 15 giorni con una modesta quantità di concime liquido specifico per piante da fiori diluito nell’ acqua di irrigazione
Dopo la fioritura interrompere la concimazione fino alla fine dell’ estate

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

I ciclamini possono essere soggetti a malattie fungine e marciume radicale.
Porre quindi molta attenzione alle innaffiature, evitando i ristagni idrici ed effettuare trattamenti preventivi con prodotti antifungini.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

I ciclamini non necessitano di vere e proprie potature si consiglia pero’ di rimuovere al più presto le foglie e i fiori secchi permettendo alla pianta di non disperdere le proprie energie vegetative.

Hebe – Veronica

 Principali Caratteristiche
Periodicità Sempreverde
esposizione Mezz’ ombra
Irrigazione Normale
Terreno Fertile ben drenato e leggermente acido
Fioritura Giugno – Novembre

Principali caratteristiche della pianta

Hebe – Veronica

L’ Hebe è un arbusto sempreverde. Viene utilizzato in molteplici situazioni, come bordura o come pianta singola, in piena terra o in vaso. E’ apprezzata per il suo fogliame che a seconda della specie assume tonalità diverse, dal verde chiaro o screziato di bianco o di giallo, e per i suo fiori che vanno dal viola all’ azzurro.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Predilige un terreno soffice, umido, fertile, leggermente acido e ben drenato.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Predilige zone a mezz’ ombra, mettere in posizione riparata dai raggi solari nello ore più calde della giornata.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

L’hebe è una pianta semi rustica, se messa a dimora in piena terra va posizionata in posti riparati da venti freddi, coltivata in vaso in inverno con l’arrivo dell’inverno va messa in zona protetta.

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

L’ hebe teme la siccità per questo va annaffiata regolarmente. Nei periodi molto caldi va annaffiata tutti i giorni nel momento più fresco della gionata, o al mattino alla sera. Non si deve eccedere mai con grandi quantità di acqua in quanto teme i ristagni idrici.

quando come e quanto concimare

Concimazione

In primavera è bene concimala con un concime granulare a lenta cessione per piante fiorite. Nel momento della fioritura va concimato con concime liquido per piante fiorite ogni 15 giorni.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

É una pianta molto resistente alle malattie. Teme i ristagni idrici che possono portare a marciume radicale.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

E’ importante eliminare i fiori rovinati e appassiti per dare la possibilità alla pianta di continuare l’abbondante fioritura.

Physocarpus

 Principali Caratteristiche
Periodicità Foglia caduca
esposizione Pieno sole
Irrigazione Moderata
Terreno Umido, ricco, ben drenato e leggermente acido
Fioritura Maggio

Principali caratteristiche della pianta

Physoicarpus

Il Physocarpus è un arbusto caducifolia da fiore di facile coltivazione sia in piena terra che in vaso. E’apprezzato per il suo fogliame di colore rosso – porpora e per le sue infiorescenze bianco-rosate, fiorisce da giugno a luglio. E’ ideale per per realizzare siepi e bordure.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Il Physocarpus ama un terreno umido, ricco di sostanza organica e ben drenato. Il terreno ottimale di coltivazione deve essere leggermente acido.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Predilige l’esposizione in pieno sole al riparo dai venti, si sviluppa bene a mezz’ombra.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

E’ una pianta rustica, nel periodo di riposo vegetativo sopporta temperature anche inferiori ai -20°C.

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Il Physocarpus coltivato in piena terra si accontenta delle piogge ma durante il primo anno va irrigato con continuità e periodicamente nei periodi di prolungata siccità e in estate. La pianta messa a dimora in vaso va annaffiata con maggiore frequenza evitando però i ristagni idrici.

quando come e quanto concimare

Concimazione

E’ bene concimare il Physocarpus in primavera e in autunno con un concime granulare a lenta cessione specifico per piante fiorite.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Questo arbusto viene attaccato raramente da cocciniglia e afidi. Se il clima è troppo umido e piovoso è maggiormente predisposta all’oidio e il mal bianco.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Non esige grandi potature, si potano solo i rami vecchi e danneggiati. Ogni 3 anni per favorire la crescita di nuovi getti si potano i rami troppo lunghi di circa un terzo.

Negli ultimi anni le Graminacee sono diventate Erbe ornamentali dei vari giardini

Graminacee

 Principali Caratteristiche
Periodicità Perenne
esposizione Quasi tutte Pieno Sole
Irrigazione  
Terreno Generalmente povero
Fioritura  

Principali caratteristiche della pianta

Graminacee

Esistono graminacee adatte a qualsivoglia clima, sono piante molto rustiche, ed esistono specie che sopravvivono alla siccità, come specie che necessitano di acqua abbondante e preferiscono terreni quasi paludosi.
Inoltre molte graminacee sono ben adattate al clima europeo, quindi possono risultare resistenti al gelo, al caldo secco, alla neve, insomma a qualsiasi intemperia possibile

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Il terreno può essere povero, purché privo di ristagni.
Solamente le graminacee utilizzate come piante di bordura dei laghetti accettano la terra umida.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Salvo alcune eccezioni, preferiscono il pieno sole.

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Sono piante molto rustiche

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Generalmente l’ irrigazione e’ fondamentale solamente per il primo anno successivamente sopportano periodi di sicita e alcune si adattano anche a condizioni estreme

quando come e quanto concimare

Concimazione

Generalmente e’ sufficiente una concimazione organica in primavera se il terreno è molto impoverito

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Le graminacee generalmente sono piante molto resistenti e non attaccate da malattie e o parassiti

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Le graminacee da stagione fredda, come ad esempio: Calamagrostis x acutiflora, Festuca sp., Helictotrichon sempervirens, Milium effusum, Stipa gigantea crescono meglio al di sotto dei 25 °C e poi rallentano la crescita quando la temperatura si alza. La maggior parte tende ad iniziare lo sviluppo vegetativo molto presto e fiorisce in primavera o all’inizio dell’estate.
Le graminacee da stagione calda, come ad esempio: Cortaderia selloana, Miscanthus sp., Molinia sp., Panicum virgatum, Pennisetum cominciano a vegetare sopra i 25°C. Il completo sviluppo del fogliame avviene a stagione inoltrata e le fioriture iniziano alla fine dell’estate. È sconsigliabile piantarle in autunno in quanto, da giovani, non tollerano bene l’eccessiva umidità e il freddo invernale.

Il capsicum annuum o peperoncino ornamentale

Capsicum – Peperoncino Ornamentale

 Principali Caratteristiche
Periodicità Annuale
esposizione Pieno sole – Mezz Ombra
Irrigazione Normale
Terreno Ricco, fertile, e ben drenato
Fioritura Assente

Principali caratteristiche della pianta

Capsicum – Peperoncino Ornamentale

I frutti sono dei piccoli peperoni in miniatura, coriacei e commestibili, che hanno colore verde quando sono acerbi, giallo, rosso vivo, viola, porpora o marrone quando giungono a maturazione. L’altezza può variare da 15 cm a un metro.

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Non ha particolari esigenze. anche se preferisce un terreno ricco, fertile, e molto ben drenato

La luce ottimale per le piante

Esposizione

Necessita di almeno alcune ore al giorno di irradiamento solare. Nel periodo della maturazione dei frutti

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Nelle zone più fredde deve essere portato al riparo ai primi di ottobre cercando di mantenere la temperatura al di sopra dei 10 °C.

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Da Marzo a settembre si consiglia di irrigare sporadicamente ma con quantità abbondanti d’acqua, per favorire uno sviluppo ottimale delle radici e conseguentemente di fiori e frutti, facendo attenzione a non creare ristagni idrici

quando come e quanto concimare

Concimazione

E’ bene concimare spesso usando pero’ una quantita’ ridotta di concime

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Se le foglie del Capsicum appassiscono e cadono è possibile che soffrano per una scarsa illuminazione, temperatura sbagliata, concimazioni o irrigazioni insufficienti.
Possono anche essere attaccati dai ragnetti rossi. E’ comunque una pianta piuttosto resistente che riesce a contrastare l’attacco di numerosi parassiti.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Per quanto riguarda la cura, il capsicum non è una pianta particolarmente difficile da mantenere. 
Con la vostra fantasia e abbinandoli ad altre piantine tipo erica o graminacee potrete creare composizioni con stupendi giochi cromatici