Calle Colorate

 Principali Caratteristiche
PeriodicitàPerenne
esposizioneAmbienti luminosi ma non a sole diretto
IrrigazioneNormale – Abbondante
TerrenoFertile
Fioriturada Aprile a Giugno

Principali caratteristiche della pianta

Calle Colorate

Le calle più comuni sono di color bianco ma in natura esistono anche le calle colorate. Le calle colorate possono essere di color rosa, arancione, rosso-porpora e screziate. Inoltre hanno una vegetazione più fitta e in genere sono di dimensioni più contenute

Il terriccio giusto per la tua pianta

Terreno

Prediligono un terriccio fertile a base di terra foglie e torba con aggiunta di sabbia.

La luce ottimale per le piante

Esposizione

la posizione ideale per le calle sono le zone del balcone non esposte direttamente alla luce del sole. Se esposte ai raggi del sole per troppe ore, molto presto si avrà un ingiallimento del fogliame

La temperatura perfetta per la tua pianta

Rusticita’

Il clima ideale della calla è quello temperato non amano né il caldo né il freddo la temperatura minima invernale non deve essere inferiore ai 10 gradi

Irrigare le piante in modo corretto

Annaffiatura

Le annaffiature vanno aumentate gradualmente dal momento della messa in vegetazione, avendo cura di mantenere il terreno sempre bagnato, fino ad arrivare ad annaffiare abbondantemente nel pieno del periodo vegetativo.
Ridurre gradualmente le annaffiature quando i fiori e le foglie cominciano ad ingiallire e ad appassire , fino a sospenderle del tutto, in estate.

quando come e quanto concimare

Concimazione

Somministrare concime liquido una volta alla settimana nel periodo che va dalla comparsa dei boccioli fiorali al termine della fioritura.

come difendere e curare le tue piante

Malattie e Parassiti

Generalmente, le calle sono piante molto forti che non temono l’attacco di parassiti, afidi o muffe.
Fare attenzione alle escursioni termiche che possono rovinare la pianta.

Consigli per mantenere in forma la tua pianta

Consigli

Le calle coltivate in vaso dovrebbero essere rinvasate ogni 2 anni utilizzando vasi piu’ grandi e nuovo terriccio

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *