GARDEN ROAGNA VIVAI

Garden Roagn Vivai

Anemone Japonica

Generalita':

L’ anemone japonica o hybrida non è una specie vera e propria ma è chiamata così perché è un incrocio di più speci di anemoni provenienti dalla Cina quali, Anemone hupehensis, Anomone vitifolium e Anemone tomentosa.
Questo incrocio ha creato una pianta erbacea di facile coltivazione, perenne, con grandi stoloni, la vegetazione inizia a svilupparsi a fine estate e tra settembre e ottobre fiorisce.

  

Fioritura:

Il fiore dell’ Anemone è molto elegante, grande e il colore va dal bianco al rosa intenso con il centro giallo.

  
Fa fiori

Foglia:

L’ Anemone da metà autunno a primavera va in stato vegetativo.

Non Sempreverde

Rusticita:

L’ Anemone japonioca predilige il freddo ed in zone con inverni non troppo rigidi possiamo vederla in stato vegetativo anche da settembre e giugno.
Dove invece ci sono degli inverni con temperature molto basse la pianta va in riposo vegetativo fino a tarda primavera.
Se viviamo in zone con clima invernale decisamente molto rigido possiamo riparare dal freddo gli anemoni coprendo il terreno alla base dei fusti con paglia o cortecce di pino, evitando così che le basse temperature possano rovinare gli stoloni.

Molto Rustica

Esposizione:

L’ Anemone japonica ama le zone soleggiate o a mezz’ombra, vive bene a temperature elevate, anche se alle volte potrebbero verificarsi delle bruciature sulle foglie per il sole

Posizionare al Sole

Annaffiatura:

Non necessita di grandi quantità d’acqua sopporta bene anche brevi periodi di siccità, si accontenta delle piogge ma in periodi particolarmente secchi è bene bagnarla di tanto in tanto.
Nel periodo invernale invece non è necessario bagnarla.

Annaffiare Sporadicamente

Concimazione:

In primavera quando la natura si risveglia usare del concime granulare a lenta cessione per piante fiorite.

Concime

Terreno:

L’ anemone Japonica si adatta a qualsiasi tipo di terreno ma predilige un terreno soffice, che permetta alle radici che crescono molto di affondarsi bene, fertile, umido, ricco di humus e ben drenato.

Terriccio

Parassiti e Malattie:

Le piante di anemoni non vengono solitamente attaccate da particolari parassiti o malattie,
l’unica cosa a cui bisogna fare attenzione è di non far ristagnare l’acqua sui bulbi perché in quel caso sono più vulnerabili all’attacco di parassiti.

Parassiti e Malattie

Curiosita' dal Mondo:

Il nome Anemone deriva dal greco Anemos che significa vento, questo nome si riferisce alla brevissima durata del fiore ed alla fragilità che lo caratterizza.
Il significato di questo fiore è quello della malattia e dell’abbandono ma anche della speranza e dell’attesa.
La tradizione cristiana narra che anemoni color rosso scarlatto nacquero dalle gocce di sangue cadute ai piedi della croce di Gesù.